This content is not available in your region

La Cina raggiunge Marte: primo rover di Pechino sul pianeta rosso

Access to the comments Commenti
Di Giulia Avataneo  Agenzie:  AP
euronews_icons_loading
La Cina raggiunge Marte: primo rover di Pechino sul pianeta rosso
Diritti d'autore  AFP

Primo passo per la Cina su Marte. Sabato il rover Zhurong, che prende il nome dal dio cinese del fuoco, ha affrontato con successo la delicata discesa sulla superficie del pianeta: circa 8 minuti durante il quale la sonda rimane "al buio", senza comunicare con la Terra. Al termine tutto è andato liscio.

Zhurong è stato portato in orbita di Marte dalla navicella Tianwen-1 a febbraio, dopo un viaggio di 6 mesi e mezzo.

Il rover, delle dimensioni di un'utilitaria, esplorerà la superficie per tre mesi in cerca di tracce di vita, come già sta facendo la Nasa con la sua Perseverance, atterrata a febbraio. Ad aprile Pechino ha lanciato il primo modulo per costruire la sua stazione spaziale ed equipaggiarla entro fine 2021. Ma il ritorno incontrollato sulla Terra del razzo usato per il lancio ha destato allarme. Gli Stati Uniti erano i soli ad aver portato a termine con successo nove missioni sul pianeta rosso La corsa allo spazio cinese è solo all'inizio.

Impresa rischiosa

``"La Cina ha lasciato un'impronta su Marte per la prima volta, un passo importante per l'esplorazione spaziale del nostro Paese'', è la comunicazione diffusa dall'agenzia di stampa ufficiale Xinhua per annunciare l'atterraggio.

La Cina ha già effettuato missioni sul suolo lunare, ma quella su Marte è un'impresa decisamente più impegnativa. I veicoli spaziali devono ricorrere a scudi che resistano alla temperatura incandescente dell'atmosfera marziana. La sonda ha dovuto accendere retro-razzi e aprire un paracadute di 200 metri quadrati per rallentare la velocità fino quasi allo zero e planare dolcemente sul suolo.

Xinhua ha dichiarato che la capsula d'ingresso è entrata nell'atmosfera di Marte a un'altitudine di 125 chilometri, iniziando la fase più rischiosa dell'intera missione.

Missione compiuta

L'atterraggio è avvenuto alle 7:18 di sabato, ora di Pechino.

Il presidente cinese Xi Jinping, in una lettera di congratulazioni al team della missione, ha definito l'evento "un passo importante nel percorso di esplorazione interplanetaria del nostro Paese, che ha lasciato il segno dei cinesi su Marte per la prima volta".

A Pechino sono arrivati anche i complimenti dell'amministratore associato della Nasa, Thomas Zurbuchen: "``Insieme alla comunità scientifica globale - ha scritto in un Tweet - attendo con ansia gli importanti contributi che questa missione darà alla comprensione del pianeta rosso da parte dell'umanità''.

L'atterraggio della Cina su Marte è diventato trending topic su Weibo, una delle principali piattaforme di social media cinesi, su cui gli utenti hanno espresso la loro emozione e orgoglio.

I precedenti

La Cina si è presa più tempo dei suoi contendenti per sviluppare il suo programma spaziale.

Gli Stati Uniti hanno all'attivo nove atterraggi su Marte, dal 1976. L'Unione Sovietica ha raggiunto il pianeta nel 1971, ma la missione è fallita dopo che il mezzo ha interrotto le trasmissioni.

Un rover e un piccolo drone lanciati dalla Nasa negli Usa a febbraio sono all'opera da febbraio per esplorare Marte. L'agenzia spaziale statunitense si aspetta che la sonda raccolga il suo primo campione a luglio per tornare sulla Terra tra un decennio.