EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Strage Rivarolo, 'Liliana e Osvaldo esempi amore prossimo'

Primi due funerali. Tarabella spostato alle Molinette
Primi due funerali. Tarabella spostato alle Molinette
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - RIVAROLO CANAVESE (TORINO), 17 APR - Oggi pomeriggio a Rivarolo Canavese (Torino), nella chiesa di San Giacomo, si sono svolti i funerali di Liliana Heidempergher e Osvaldo Dighera, due delle quattro vittime della strage di sabato scorso. "Siamo qui per pregare per Liliana e Osvaldo che hanno messo in pratica senza troppo apparire il comandamento dell'amore e della carità verso il prossimo. Il vero prossimo, quello che abita accanto alla nostra porta", ha detto durante la funzione il parroco don Raffaele Roffino. Anche la figlia Francesca ha preso la parola per ricordare i genitori: "Facevamo tutto insieme, ora invece dovrò rivedere la mia vita. So che sarete sempre con me, anche da lassù, e mi darete una mano ad andare avanti". Martedì 20 aprile alle 15.30, nella stessa chiesa di San Giacomo, si terranno i funerali di Maria Grazia Valovatto, 77 anni, e di Wilson Tarabella, 51, le altre due vittime, Moglie e figlio di Renzo Tarabella, il pensionato di 83 anni autore della strage. L'uomo ha tentato il suicidio ma si è salvato e in queste ore è stato trasferito dall'ospedale San Giovanni Bosco di Torino al reparto per detenuti dell'ospedale Molinette dove, forse già la prossima settimana, sarà interrogato dal procuratore capo d'Ivrea, Giuseppe Ferrando. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia: torna a casa il 35enne Louis Arnaud, arrestato in Iran 20 mesi fa con Alessia Piperno

Europei di Atletica: a Roma è Italia da record, 24 le medaglie degli Azzurri, 11 gli ori

Buenos Aires, scontri tra manifestanti anti-Milei e polizia fuori dal Congresso argentino