ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Primo maggio in Europa: scontri a Lione, decine di arresti a Istanbul

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Primo maggio in Europa: scontri a Lione, decine di arresti a Istanbul
Diritti d'autore  أ ف ب
Dimensioni di testo Aa Aa

Manifestazioni in tutta Europa in occasione della festa dei lavoratori. A Lione scontri tra polizia e manifestanti, con lanci di oggetti e lacrimogeni: prese di mira le vetrine di alcune banche. Le forze dell'ordine hanno fermato cinque persone.

A Parigi Philippe Martinez, leader di CGT, uno dei principali sindacati francesi, ha chiesto che i fondi destinati alle imprese vadano invece ai servizi pubblici e al mantenimento dell'occupazione in Francia. "I soldi - ha detto Martinez - devono andare ai cittadini, ai servizi pubblici, agli ospedali, per aumentare i salari e per mantenere o riportare posti di lavoro nel nostro paese".

Anche in Spagna migliaia di persone hanno partecipato alle manifestazioni organizzate dai sindacati, cercando di rispettare per quanto possibile le misure anti-Covid. Nel 2020 il paese ha visto una contrazione dei posti di lavoro del 17%, mentre la pendemia ha messo sotto pressione i lavoratori del settore sanitario.

A Mosca centinaia di persone si sono riunite per deporre dei fiori sulla Tomba del Milite Ignoto e davanti al monumento di Karl Marx. A Istanbul la polizia ha arrestato decine di manifestanti di sinistra. In Turchia le manifestazioni per la festa dei lavoratori erano state proibite nell'ambito delle misure anti-Covid. Nel paese è in vigore da giovedì scorso un lockdown rigido che durerà fino al 17 maggio, il più lungo imposto finora dal governo di Erdogan.