ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Australia e Nuova Zelanda commemorano le vittime di Gallipoli

euronews_icons_loading
Australia e Nuova Zelanda commemorano le vittime di Gallipoli
Diritti d'autore  Ali Atmaca/Anadolu Ajansı
Dimensioni di testo Aa Aa

Australia e Nuova Zelanda hanno reso omaggio ai loro caduti in tutte le guerre con la commemorazione del tragico sbarco sulla penisola turca di Gallipoli, nel 1915, primo combattimento del sanguinoso conflitto mondiale.

A Sidney hanno marciato in diecimila, massimo consentito per le norme antipandemia, mentre un coro degli indigeni maori ha evocato il legame intriseco tra i due paesi dell'Oceania.

Una celebrazione si è svolta anche nella capitale asutraliana Canberra, dove per la prima volta è stato reso omaggio al sacrificio degli indigeni australiani durante le guerre, alla presenza del primo ministro Scott Morrison, che ha colto l'occasione per annunciare il ritiro imminente delle truppe asustraliane dall'Afghanistan.

Commemorazione dei caduti anche in Turchia, sulla punta della penisola di Gallipoli, dove contro gli ottomani hanno combattuto britannici, irlandesi, indiani, francesi e italiani in scontri durati otto mesi e costati la vita in totale a 250.000 persone.