ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il gala scintillante di Plácido Domingo incanta il Bolshoi

euronews_icons_loading
Il gala scintillante di Plácido Domingo incanta il Bolshoi
Diritti d'autore  euronews
Di Katharina Rabillon  & Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Una serata scintillante con arie travolgenti e duetti commoventi: Plácido Domingo ha recentemente riunito sul palco storico del Teatro Bolshoi di Mosca artisti di grande talento per un gala lirico speciale, dedicato alla celebrazione dell'amore e della primavera.

La serata, presentata da IMG Artists, ha proposto una scaletta speciale con estrattida La forza del destino, Carmen, Macbeth, Il trovatore, Roberto Devereux, Rigoletto, La traviata e La cenerentola, tra gli altri.

Sotto la direzione di Anton Grishanin, il gala dell'opera ha visto anche la partecipazione del tenore Javier Camarena (al suo debutto al Teatro Bolshoi), del soprano Sonya Yoncheva, del mezzosoprano Maria Kataeva, del soprano Aida Garifullina e del basso Erwin Schrott, tra gli altri solisti.

L'energia e l'entusiasmo di Plácido Domingo sono palesi: "Ho cantato con tutti i migliori, fin dagli anni di Renata Tebaldi - dice - tutti i grandi, grandi, grandi, grandi cantanti di quei tempi e sono così orgoglioso, ora, quando canto con i vincitori di Operalia".

Domingo ha condiviso il palco con alcuni dei vincitori del suo prestigioso concorso, Operalia.

Con il soprano russo, Aida Garifullina, si è esibito in uno splendido duetto - quello di Germont e Violetta in “Pura siccome un angelo” dalla Traviata.

"Plácido Domingo ed io abbiamo iniziato a fare duetti insieme molto tempo fa - racconta Garifullina - Cantare con lui è un vero piacere. Oltre al fatto che è una leggenda, è un uomo meraviglioso, con un'anima molto pura".

Il tenore Javier Camarena parla invece di un colpo di fulmine: "Quando ho iniziato a studiare canto, non avevo idea di cosa fosse l'opera. Tutto è iniziato quando un professore di italiano ci ha mostrato Plácido Domingo che cantava la Turandot. Mi ricordo che alla fine dell'opera stavo piangendo. Mi sono innamorato dell'opera grazie a Plácido".

E ora: "Siamo soliti vederlo come il dio del canto e, ogni volta, prima di andare in scena, percepire la sua eccitazione, un po' di tensione, è certamente qualcosa che mi ispira molto".

Nel tweet: "Che grande piacere e onore fare il mio debutto nel @BolshoiOfficial con questo meraviglioso gruppo di artisti. Grazie, maestro @PlacidoDomingo __per questo invito".

Dal canto suo, Domingo ricorda vividamente il suo debutto al Bolshoi - più di quattro decenni fa - quando incontrò il suo pubblico entusiasta:"C'era molta, molta gente. La sicurezza li spingeva un po' e io dicevo niet niet niet. Sono rimasti circa un'ora e mezza, regalandomi fiori, cioccolata. È stato incredibile, incredibile".

Domingo ha festeggiato quest'anno il suo 80esimo compleanno: un traguardo che il leggendario interprete sta vivendo in modo spensierato: "Il fatto è che mi piace prenderla alla leggera. Come dicono i francesi, sai, i francesi dicono 'quatre-vingt', che significa quattro volte 20...".

Courtesy: IMG Artists & Bolshoi Theatre