EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Peggiorano le condizioni di Alexei Navalny, trasferito in ospedale

AP Photo
AP Photo Diritti d'autore AP / Armando Franca
Diritti d'autore AP / Armando Franca
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

L'oppositore russo lamenta febbre alta e forte tosse, si teme possa essere ammalato di tubercolosi

PUBBLICITÀ

Sono sensibilmente peggiorate le condizioni di salute di Alexei Navalny, l'oppositore russo ancora in carcere dopo il suo rientro in patria, avvenuto lo scorso gennaio.

Giunto al quinto giorno di sciopero della fame, intrapreso dopo il veto a poter vedere un medico per i continui dolori a schiena e gambe, la notizia è stata confermata sia dal servizio penitenziario che dalla sua portavoce.

Quest'ultima, nella fattispecie, evidenzia "intorpidimento alle gambe, febbre alta e tosse", sottolineando la possibilità che possa essere ammalato di tubercolosi, a causa di parecchi detenuti risultati positivi (sinora, una quindicina di persone, circa il 20% del totale del suo distaccamento).

Alexander Zemlianichenko/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoAlexander Zemlianichenko/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Proprio per questo motivo, Navalny è stato trasferito nell'ospedale della prigione di Pokrov, dov^è detenuto.

"Ai capi interessa solo come nascondere le statistiche”, si legge in un suo post sui social.

Dal giorno dell'arresto, il quasi 44enne attivista è dimagrito circa 8 kg, evento di certo non ricollegabile allo sciopero della fame iniziato di recente.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: Alexei Navalny annuncia (dal carcere) lo sciopero della fame

Russia: espulso addetto militare ambasciata britannica, per Mosca è "persona non grata"

Russia, via ministro Shoigu, nominato Belousov: Putin cambia la difesa durante offensiva in Ucraina