ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Washington: auto contro il Congresso, muore un agente. Ucciso l'assalitore

Di Antonio Michele Storto Agenzie:  ANSA
euronews_icons_loading
Washington: auto contro il Congresso, muore un agente. Ucciso l'assalitore
Diritti d'autore  ERIC BARADAT/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Lo spettro della violenza ripiomba sul Congresso americano. Un'auto si è schiantata contro le barricate e contro gli agenti di polizia schierati a protezione davanti a Capitol Hill a Washington.

Uno de due agenti travolti nello schianto e nell'aggressione è deceduto in elicottero mentre veniva trasportato in ospedale. Il conducente dell'auto è stato fermato e arrestato dopo essere rimasto a sua volta ferito. Secondo quanto riferito dalla NBC, l'uomo sarebbe deceduto. L'assalitore era un giovane un uomo di 25 anni dell'Indiana, Noah Green. Funzionari delle forze dell'ordine hanno scoperto dalla sua pagina Facebook che il ragazzo un seguace della "Nation of Islam", ovvero "La Nazione dell’Islam", il movimento islamista radicale dei neri americani. Nei vari post si deduce che da tempo era disoccupato e in cerca di una una guida spirituale.

Stando alle ricostruzioni, l'assalitore alla guida del veicolo, identificato solo come un uomo bianco, è poi uscito dalla vettura e ha impugnato un coltello.

Nel clima di emergenza al Congresso sono state mobilitate anche squadre speciali della Guardia Nazionale. Secondo una prima ricostruzione della Capitol Police non sembra essere un atto legato a terrorismo anche se è presto per trarre conclusioni. Tutte le indagini restano aperte.

Nulla è trapelato con certezza sulle possibili motivazioni del gesto. La scena ha però riportato alla memoria il gravissimo assalto al Congresso del 6 gennaio, quando estremisti e milizie sostenitrici di Donald Trump avevano invaso le aule del Parlamento e ucciso un agente della sicurezza

La ricostruzione dell'accaduto

Secondo una prima ricostruzione, l'auto si sarebbe schiantata contro una delle barriere poste a protezione dell'area di Capitol Hill dopo aver investito i due agenti. Il guidatore sarebbe quindi sceso dal veicolo, brandendo un coltello tra le mani, e a quel punto la polizia avrebbe aperto il fuoco.

Nell'area è intervenuta anche la Guardia Nazionale, mentre l'Fbi sta collaborando con la polizia nel gestire la situazione.

Un video dall'esterno del Campidoglio mostra un'auto blu che sembra essersi schiantata contro una barricata che circonda il complesso.

Dato che è Venerdì Santo, il Campidoglio degli Stati Uniti era praticamente vuoto con entrambe le camere del Congresso in pausa.

Alcune delle barriere protettive erano state recentemente rimosse e il perimetro di sicurezza era stato rafforzato intorno alla sede del Parlamento americano.

Il complesso del Campidoglio era stato messo sotto protezione molto alta dopo l'assalto mortale del 6 gennaio, guidato da manifestanti pro-Trump.