ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Dossier OMS: le origini (ancora misteriose) del virus. La Cina continua a negare ogni responsabilità

euronews_icons_loading
Il dossier dell'OMS.
Il dossier dell'OMS.   -   Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Un'inchiesta che non ha risolto nulla.

Oltre 2 milioni e 800.000 persone decedute nel mondo: è il bilancio di 15 mesi di Coronavirus, da quando è stato scoperto ufficialmente a Wuhan, in Cina.

Durante tutto questo tempo, scoprire le origini del SARS-CoV-2 è stato l'obiettivo primario dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Ma il suo tanto atteso report è risultato piuttosto deludente.

Un dossier vago e inconcludente

Il dossier di 124 pagine - che sarà presentato ufficialmente questo martedi - ha portato l'OMS e la Cina a supporre che il Covid-19 sia stato probabilmente trasmesso all'uomo da un pipistrello, attraverso un altro animale "intemedio": sono stati tirati in ballo visoni, pangolini, conigli, furetti e tassi, ma - anche secondo gli esperti - nulla è certo.

Gli investigatori dell'OMS hanno, tuttavia, escluso una fuga accidentale del virus dal laboratorio di Wuhan.

AP/Chinatopix
Vita quotidiana a Wuhan, in riva al fiume Yangtze.AP/Chinatopix

L'inchiesta, iniziata il 14 gennaio scorso, un anno dopo la comparsa dei primi casi di Coronavirus, è stata messa in discussione da colpevoli ritardi e da tensioni diplomatiche internazionali con la Cina, poco propensa alla collaborazione con la task force di esperti dell'OMS.

La teoria di Pechino, secondo cui il virus non ha avuto origine in Cina, ma sarebbe stato importato in cibo congelato, è stata giudicata "possibile", ma molto improbabile.

Di fatto, per l'Organizzazione Mondiale della Sanità non esiste ancora una verità.

"Serviranno studi approfonditi"

Dichiara il direttore generale dell'OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus:

"Leggeremo il report e ne discuteremo il contenuto con tutti i paesi del mondo. Tutte le ipotesi sono ancora sul tavolo e serviranno studi completi e approfonditi, oltre a quelli fatti sinora".
Tedros Adhanom Ghebreyesus
56 anni, etiope, Direttore generale OMS
AP Photo
Il Direttore generale dell'OMS.AP Photo

Per prevenire future pandemie

Il rapporto dell'OMS, pur risultato piuttosto vago e inconcludente, è comunque una base di partenza essenziale per scoprire le origini del virus e potrebbe aiutare gli scienziati a prevenire future pandemie.

Sono prevedibili, però, ulteriori tensioni internazionali, poichè la Cina continua a ritenersi assolutamente non colpevole della diffusione del Covid-19 nel mondo.

AP Photo
La sede della World Health Organization.AP Photo