ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Barcellona: concerto per scopi medici

euronews_icons_loading
Images
Images   -   Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Un concerto per scopi medici. È quello organizzato a Barcellona con 5000 persone testate e comunque con mascherine. Un esperimento per cercare di vedere se è possibile riaprire pur fra mille attenzioni un comparto messo in ginocchio dal covid.

Judith Cartiel, infermiera coordinatrice degli studi clinici per la Fight AIDS Foundation: "Le persone (che partecipano al concerto) ci danno un codice QR che è collegato alla loro persona e al loro telefono e un'applicazione. Quindi quel codice QR verrà utilizzato per darci un risultato. A seconda del risultato positivo o negativo del test antigenico possono o meno entrare nel concerto".

Anche gli organizzatori sono convinti di essere sulla strada giusta.

Albert Guijarro, direttore del Primavera Sound Festival: "Crediamo, e stiamo dimostrando, che con il protocollo e il sistema che stiamo mettendo in atto possiamo creare questi ambienti sicuri".

Gli spettatori sono ovviamente felici di aver interrotto il confinamento.

Dice una ragazza: "Ci sentivamo tutti molto al sicuro e la verità è che ci siamo divertiti moltissimo. Sembrava incredibile che stessimo tutti insieme cantando e ballando. È stato incredibile".

Un uomo aggiunge: "Dopo questa esperienza, tutti devono essere felici, dagli organizzatori al pubblico. Spero che le autorità consentano più eventi di questo tipo perché fa davvero bene alla società ... un po 'di speranza".

Resta da vedere se i risultati saranno positivi anche fra un paio di settimane visto il periodo di latenza che il virus ha a manifestarsi. Per ora a Barcellona incrociano le dita