EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Islanda: l'eruzione del vulcano inattivo da secoli non bloccherà il traffico aereo

Islanda: l'eruzione del vulcano inattivo da secoli non bloccherà il traffico aereo
Diritti d'autore Salvatore Allegra/AP
Diritti d'autore Salvatore Allegra/AP
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'Ufficio Meteorologico Islandese (MET) l'ha definita un'eruzione minore. Finora nessuno dei voli dell'aeroporto internazionale di Keflavik ha subito ritardi

PUBBLICITÀ

L'eruzione del sistema vulcanico di Krysuvik, a una trentina di chilometri da Reykjavik, non dovrebbe avere ripercussioni pesanti sul traffico aereo. Lo ha detto l'Ufficio Meteorologico Islandese (MET) questo sabato. L'attività vulcanica è iniziata intorno alle 20.45 di venerdì nella valle di Geldinga. Finora si è trattato di un'eruzione "minore": stando al MET cenere e polvere generati dall'attività vulcanica non dovrebbero interferire con i voli.

"Più la osserviamo, più questa eruzione diventa piccola", ha detto questo sabato il geofisico Pall Einarsson all'Associated Press dopo aver monitorato il vulcano durante la notte. Questo angolo sud-occidentale dell'Islanda è la parte più densamente popolata del paese. Il Dipartimento di gestione delle emergenze ha detto che non prevede evacuazioni, a meno che i livelli di gas vulcanici non aumentino significativamente.

L'aeroporto di Keflavik, l'hub del traffico aereo internazionale dell'Islanda situato a una cinquantina di chilometri da Reykjavik, ha detto che i voli dall'inizio dell'eruzione non hanno subito ritardi. Nel 2010 l'eruzione del vulcano Eyjafjallajokull produsse una nuvola di cenere e polvere così grande da costringere le autorità a bloccare il traffico areo tra Europa e Nord America: furono più di 100mila i voli bloccati a terra, milioni i passeggeri coinvolti.

L'eruzione nella valle di Geldinga è la prima nella penisola di Reykjanes in quasi 800 anni. Negli ultimi 15 mesi nell'area sono state registrate migliaia di scosse sismiche, diventate sempre più frequenti nelle ultime tre settimane, durante le quali gli strumenti hanno rilevato circa 50mila terremoti, decine dei quali di magnitudo 4 o superiore.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Islanda: la prima nave da crociera collegata alla rete elettrica di un porto

Islanda, nei cieli sopra il vulcano attivo visibile l'eclissi solare: poco dopo una nuova eruzione

Islanda: erutta ancora il vulcano a Grindavik, mura per difendere la città