ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Judo, Tashkent Grand Slam: i nipponici fanno quasi l'en plein

euronews_icons_loading
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from Euronews video
Dimensioni di testo Aa Aa

Grand Slam di judo a Tashkent, terza ed ultima giornata in terra uzbeka contrassegnata da un predominio pressoché assoluto da parte dei judoka giapponesi, i quali si accaparrano ben quattro dei cinque ori conclusivi.

Dopo l'exploit di sabato a firma di Christian Parlati, nessuna nuova medaglia per gli atleti italiani.

Categoria donne -78 kg: sugli scudi la nipponica Mami UMEKI, oro dopo il successo nella finalissima ai danni della croata PRODAN.

Terzo gradino del podio per l'israeliana LANIR e l'altra coreana Jeongyun LEE.

Another Japan v Croatia final in Tashkent goes to same way, with a smooth and confident performance from the Japanese!...

Posted by IJF - International Judo Federation on Sunday, March 7, 2021

Uomini +100 kg: qui vince il nipponico KAGEURA, che in finale batte il coreano Sungmin KIM.

Successo meritato per il vincitore, l'anno scorso capace di sconfiggere nientemeno che il transalpino Teddy RINER, nella riedizione dell'atto conclusivo del torneo di Parigi 2018.

Terza piazza per il georgiano ABRAMOV e l'altro coreano Minjong KIM.

@kokoro1206 The Kingslayer is back!! A flawless performance from the man who defeated Riner last year! A rematch of the...

Posted by IJF - International Judo Federation on Sunday, March 7, 2021

L'unica voce fuori dal coro arriva nella categoria uomini -100kg: a sbaragliare a concorrenza ci pensa il naturalizzato belga NIKIFOROV, giustiziere in finale del bulgaro GEORGIEV.

Per il vincitore si tratta della prima medaglia d'oro in un Grand Slam.

Terza piazza per l’uzbeko TUROBOYEV ed il mongolo BATKHUYAG.

Wonderful display of sportsmanship and also passion in the -100kg final, as @nikiforovtoma takes his first ever Grand...

Posted by IJF - International Judo Federation on Sunday, March 7, 2021

Tra gli uomini -90 kg, su tutti il nipponico NAGASAWA, che sconfigge nell’atto conclusivo l'idolo di casa BOBONOV.

Bronzo per l'azero MEHDIYEV e l'ungherese TOTH.

Tra le donne +78 kg, per chiudere, su tutte la giapponese Akira SONE, la quale sconfigge la brasiliana SOUZA, argento.

Terzo gradino del podio per la tunisina CHEIKH ROUHOU e la coreana Hayun KIM.