ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il patto di stabilità sospeso per altri due anni

Access to the comments Commenti
Di Elena Cavallone
euronews_icons_loading
Il patto di stabilità sospeso per altri due anni
Diritti d'autore  Lukasz Kobus/ EU - EC - Audiovisual Service
Dimensioni di testo Aa Aa

L'UE dovrebbe estendere per circa altri 2 anni il salvagente istituito per aiutare le economie europee a sopravvivere all'impatto delle restrizioni e delle quarantene imposte durante la pandemia.

Questo vuol dire che regole di bilancio, il cosiddetto patto di stabiltà, saranno sospese fino a quando il PIL non tornerà ai livelli di fine 2019, consentendo ai governi europei di iniettare miliardi nelle loro economie.

Ma la spesa dovrà fermarsi prima che il debito pubblico diventi ingestibile, avverte il Commissario agli affari economici Paolo Gentiloni.

"Probabilmente quest'anno avremo circa il 100% del debito rispetto al PIL nell'area dell'euro, il che è molto alto e senza precedenti. Non è un problema enorme al giorno d'oggi con i tassi di interesse bassi e l'attività della BCE. Ma il problema del debito elevato nel medio termine va affrontato, non è qualcosa che soprattutto i paesi con un debito molto alto possono dimenticare ".

La Commissione europea sta preparando delle proposte per modificare le regole di bilancio dell’UE. Secondo il commissario Gentiloni quello su cui bisogna lavorare è il rapporto tra il debito le regole europee. Una riflessione che verrà avviata nella seconda parte di quest'anno perché servono maggiori certezze.

"Verso l'estate avremo una ripresa fortemente avviata ma ovviamente sarà disomogenea - afferma-. Abbiamo settori dell'economia che rimarranno magari per un periodo più lungo in difficoltà e altri come il manifatturiero che già sono tornati ai livelli precedenti la crisi".

Il percorso dell'economia dipenderà dalle variazioni del virus e dal successo delle vaccinazioni, che è ancora incerto.