EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Draghi, il suo programma, le attese: che cosa farà?

Draghi, il suo programma, le attese: che cosa farà?
Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Che tipo di riforme dovrebbe fare Draghi, se le farà? Lo abbiamo chiesto, a poche ore dalla presentazione del programma di governo, a un economista della Bocconi

PUBBLICITÀ

Molto dipende dai nomi, moltissimo dal programma: se la scelta dei ministri ha scontentato non pochi, e anche quella dei sottosegretari rischia di non accontentare tutti, il programma potrebbe causare qualche frattura in più. Mario Draghi si appresta a depositare alla Camera le dichiarazioni programmatiche, sulla base delle quali dovrebbe ottenere la fiducia. 

Abbiamo chiesto un'opinione a Vincenzo Galasso, professore di Economia all'Università Bocconi di Milano: 

"Questo è un governo che in parte dovrà fare, sì, delle riforme che saranno sicuramente un po' dolorose, però è un governo in realtà che è chiamato a spendere bene, e quindi la grande differenza secondo me è che è un governo che non verrà abbandonato, anzi verrà probabilmente tirato un po' per la giacca, nel senso che nel momento in cui si tratta di spendere ognuno ci vorrà mettere un po' il cappello".

L'intervista di Sergio Cantone al prof. Vincenzo Galasso: le riforme più probabili, differenze da Monti, quello che va e che non va... (24 minuti)

Improbabile quindi, almeno stando al professore della Bocconi, che anche i punti più indigesti del programma portino alla rottura, resta il fatto che soprattutto nel Movimento Cinque Stelle c'è turbolenza per la mancata creazione del super-ministero della transizione ambientale, che avrebbe dovuto assumere anche le competenze dello sviluppo economico. Non è andata così, e soprattutto eventuali riferimenti alla Giustizia o al reddito di cittadinanza potrebbero creare ulteriori turbolenze nel movimento. D'altra parte, anche in Forza Italia le acque sembrano agitate, considerando anche che tre deputati hanno annunciato l'addio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Meloni: "No operazione di terra di Israele a Rafah, no al ripristino dei fondi all'Unrwa"

Mar Rosso, via libera del Parlamento alla missione navale Aspides: mandato strettamente difensivo

Migranti, Matteo Salvini a Palermo per il caso Open Arms: "Orgoglioso di quello che ho fatto"