ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Capodanno blindato, ma Wuhan (dove tutto è cominciato) fa eccezione

euronews_icons_loading
Capodanno a Roma
Capodanno a Roma   -   Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il 2020 anno bisesto e pandemico va in archivio ma, in quasi tutto il mondo, è il tono minore quello che caratterizza le celebrazioni per il passaggio all'anno nuovo: piazze vuote, festeggiamenti silenziosi e assembramenti vietati causa coronavirus.

Dove tutto è iniziato, ora si festeggia

Immagini che contrastano con quelle in arrivo dalla città di Wuhan in Cina, epicentro un anno fa della pandemia Covid-19, cuore dei festeggiamenti nella notte di San Silvestro che apre al 2021.

AFP
WuhanAFP

Anche la capitale nordcoreana Pyongyang non si nega il bagno di folla: tutti insieme, tutti vicini ma provvisti di mascherine per accogliere l'anno nuovo - con la speranza che sia migliore - con fuochi d'artificio e concerti.

Tra le piazze 'aperte' figura la Nuova Zelanda, che si è guadagnata il plauso per la gestione del coronavirus: una folla numerosa si raduna ad Auckland per assistere a uno spettacolo pirotecnico.

Il Capodanno 'virtuale' in Europa

L'Europa è blindata. In molti Paesi - soggetti al coprifuoco, come Francia, Italia, Austria - il brindisi si tiene davanti a uno schermo per ammirare i giochi di luce da casa. A vigilare sul Capodanno in lockdown a causa della crisi sanitaria ci sono le forze dell'ordine, che presidiano le consuete strade della festa.

Il Capodanno a Roma è evento in gran parte virtuale, nel rispetto delle misure restrittive - imposte a livello nazionale - nel tentativo di prevenire una recrudescenza di infezioni da coronavirus.

I fuochi d'artificio illuminano a giorno la notte di festa, ma i concerti che scandiscono il Capodanno della Città Eterna sono cancellati per evitare le riunioni e gli assembramenti.

Il Comune di Roma organizza un evento culturale in diretta streaming con performance musicali e installazioni di arte contemporanea in alcuni dei luoghi più rappresentativi della città, tra cui un enorme falò al Circo Massimo.

Anche Papa Francesco modifica la tradizione del Capodanno, rinunciando alla sua visita del 31 dicembre al Presepe vivente, in Piazza San Pietro.

Parigi per lo streaming di due grandi concerti: uno con il "DJ" Jean-Michel Jarre in un ambiente virtuale nella cattedrale di Notre Dame e un altro nella Piramide del Louvre con il musicista David Guetta.

Piazze deserte, c'è lo streaming

L'orologio della Puerta del Sol di Madrid segna l'arrivo del nuovo anno con 12 rintocchi, anche se senza la solita folla per la prima volta nella sua storia. La Polizia ha sgomberato la zona, impedendo a chiunque di avvicinarsi alla piazza.

AFP
MadridAFP

A Londra, la 74enne cantautrice americana Patti Smith suona in omaggio ai lavoratori del Servizio Sanitario Nazionale morti a causa del Covid-19: il concerto, proiettato sullo schermo di Piccadilly Circus, è trasmesso online.

Gli Stati Uniti non hanno fatto eccezione. A New York, per la prima volta dal 1907, anno d'esordio, la Times Square Ball, simbolo del Capodanno, fa la sua dicsesa in una piazza deserta.

ANGELA WEISS/AFP or licensors
Times Square BallANGELA WEISS/AFP or licensors

Qualche apertura, da Dubai a Beirut

Migliaia di persone sono attese a Dubai per assistere ai fuochi d'artificio e allo spettacolo laser al Burj Khalifa, la torre più alta del mondo. Tutti coloro che partecipano all'evento - in un luogo pubblico, in un hotel o in un ristorante - sono tenuti a indossare le mascherine e a registrarsi con codici QR.

A Beirut il coprifuoco notturno è stato posticipato alle 3 del mattino. Bar, ristoranti e night club hanno tutti riaperto: una decisione per dare fiato alla città, ancora scossa dall'esposione al porto del 4 agosto scorso.

Il tradizionale bagno ghiacciato

Sulle rive del lago Baikal in Siberia, dove le temperature sono scese fino a -35 gradi Celsius (-31 Fahrenheit), circa una dozzina di russi hanno sfidato il freddo glaciale con un tuffo alla vigilia del nuovo anno.

I nuotatori, conosciuti in Russia come "trichechi", hanno corso per diversi chilometri attraverso una foresta innevata in costume da bagno e costumi da festa, prima di immergersi nel più grande lago d'acqua dolce del mondo.