EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

In pieno covid, tutto esaurito nelle stazioni sciistiche austriache

In pieno covid, tutto esaurito nelle stazioni sciistiche austriache
Diritti d'autore ORF
Diritti d'autore ORF
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Difficile rispettare il distanziamento sociale con migliaia di persone che vogliono sciare approfittando delle belle giornate. Ingorghi in Carinzia e Voralberg

PUBBLICITÀ

Grandi folle nelle stazioni sciistiche in Austria. Nel fine settimana, con le belle giornate, c'erano ingorghi così grandi che alcune stazioni hanno chiuso l'accesso. Molte auto sono state respinte all'ingresso a valle. È successo ad esempio in Carinzia o Vorarlberg. Centinaia di escursionisti hanno deciso di proseguire a piedi dopo aver parcheggiato. Questo ha invalidato ogni misura di distanziamento.

In Austria, molte aree sciistiche sono aperte, ma praticamente solo per residenti e turisti di passaggio o frontalieri. Se vogliono rimanere più a lungo, sono soggetti a una quarantena di dieci giorni. Una che scoraggia la maggior parte delle persone a restare per pernottare.

Obbligatorie le mascherine FFP2 per tutti gli sciatori di età superiore ai 14 anni. Gli impianti di risalita a volte trasportano solo la metà degli ospiti per poter rispettare le regole sul distanziamento, ma a volte non basta.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Austria: l'inverno senza neve nelle stazioni sciistiche di Salisburgo, troppo caldo

Stati Uniti, al coro di Dem che chiede il ritiro di Biden si sarebbero aggiunti Obama e Pelosi

Stati Uniti, il presidente Joe Biden positivo al Covid-19: sintomi lievi e autoisolamento