ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Dall'Italia all'India tutte le trappole della pandemia

Access to the comments Commenti
Di Paolo Alberto Valenti
euronews_icons_loading
Dall'Italia all'India tutte le trappole della pandemia
Diritti d'autore  Manish Swarup/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Per gli italiani quello in corso è l'ultimo weekend per viaggiare da una regione all'altra. Da lunedì sarà possibile solo in casi eccezionali. Ma intanto non si registrano grandi flussi né alle stazioni e tanto meno sulle autostrade. Fa fede la stazione centrale di Milano dove il traffico per il sud è regolare e ordinato.

Il nuovo decreto del premier Conte pone rigidi limiti agli spostamenti nei giorni festivi e nei fine settimana dal 21 dicembre al 6 gennaio.

I controlli in Corsica

Nel resto d'Europa e nel mondo la musica non cambia molto: i passeggeri che entrano all'aeroporto di Ajaccio in Corsica, devono presentare alle autorità i documenti che attestano di aver effettuato un test di depistaggio del covid "meno di 72 ore" prima dell'imbarco.

Il Portogallo in sicurezza

In Portogallo si schiera l'esercito per i controlli in tutto il paese inclusi quelli nelle case di cura per anziani. Le case di riposo si sono dimostrate vulnerabili in tutto il mondo tuttavia i decessi in quelle lusitane rappresentano solo il 30% delle morti per coronavirus nell'insieme del paese con 1.705 vittime su un totale di 5.649 decessi. "Vediamo che anche le forze armate sono preoccupate, che tutto l'esercito si preoccupa del benessere degli anziani nel nostro Paese. Non ci si preoccupa solo per l' isolamento, la mancanza di attività, dell'esclusione dal mondo esterno": spiega la direttrice di una casa di cura portoghese.

In Turchia malati di covid vittime di un incendio

In Turchia almeno nove pazienti sono morti a causa di un apparecchio per la respirazione che è andato a fuoco in una clinica nella provincia sud-orientale di Gaziantep. L'incidente è avvenuto nell'unità di terapia intensiva Covid-19 del Sanko University Hospital.

La situazione dell'India

I casi confermati di coronavirus in India hanno superato i 10 milioni sabato, quando le nuove infezioni sono scese ai livelli più bassi in tre mesi e il paese si prepara per una massiccia campagna di vaccinazione. In India nelle ultime 24 ore i casi di contagio sono scesi a 25.152 da un picco giornaliero di quasi 100.000 a metà settembre. L'epidemia ha contagiato quasi l'1% degli oltre 1,3 miliardi di persone in India, seconda solo agli Stati Uniti.

Gli esperti hanno avvertito che il paese potrebbe lottare a causa della sua debole infrastruttura della catena del freddo - necessaria per mantenere refrigerati i vaccini - in particolare nelle aree urbane povere e densamente popolate e nelle regioni rurali remote.