ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Calcio: è morto Paolo Rossi, l'eroe dei Mondiali del 1982, aveva 64 anni

euronews_icons_loading
Rossi con Ramazzotti e Schumacher in un remake di Italia-Germania del 1982
Rossi con Ramazzotti e Schumacher in un remake di Italia-Germania del 1982   -   Diritti d'autore  DANIEL MAURER/AP2007
Dimensioni di testo Aa Aa

Questo orribile 2020 tutti i grandi di un'epoca, che inesorabile si avvia alla fine, si porta via. Come definire altrimenti il calciatore Paolo Rossi, l'orgoglio dell'Italia 1982, morto nella notte a 64 anni per un male incurabile.

Per gli italiani è rimasto l'eroe indiscusso del Mundial del 1982 con la sua tripletta contro il Brasile tra le tante prodezze di quelle settimane, in cui l'Italia sulla carta non valeva un granché, Mondiali per cui Rossi si aggiudicò anche il titolo di capocannoniere. A darne l'annuncio la moglie Federica Cappelletti su Instagram. "Per sempre", ha scritto la Cappelletti pubblicando una foto di lei con il marito.

Negli stessi minuti dava conto della scomparsa di 'Pablito' anche il vicedirettore di RaiSport, Enrico Varriale: "Una notizia tristissima, ci ha lasciato" un "indimenticabile, che ci ha fatto innamorare tutti in quell'estate dell'82 e che è stato prezioso e competente compagno di lavoro negli ultimi anni". Nato a Prato il 23 settembre del 1956, Rossi nello stesso anno vinse il Pallone d'oro. Con la Juventus di Giovanni Trapattoni negli anni Ottanta ha vinto due scudetti, una Coppa Italia, una Coppa delle coppe, una Supercoppa europea e la Coppa dei campioni nel 1985.