ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid, vaccino sì o vaccino no? Non tutte le compagnie aeree lo richiederanno

Di Stefan Grobe
euronews_icons_loading
Covid, vaccino sì o vaccino no? Non tutte le compagnie aeree lo richiederanno
Diritti d'autore  ERIC LALMAND/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Vaccinarsi o non vaccinarsi? La domanda non è affatto scontata. E per la presidente della Commissinone Ue, Ursula von der Leyen la sfida ora non è più il vaccino ma la campagna di vaccinazione contro il Covid-19.

In generale si vedono segnali positivi e si pensa che si potrà tornare alla vita normale entro l'estate. Ma come prima cosa bisogna abbattere i pregiudizi contro i vaccini.

Gli esperti chiamano questo fenomeno: "esitazione vaccinale", i più maliziosi invece ci vedono dietro l'influenza dei No-vax e le loro teorie del complotto condivise sui social media.

Per alcuni negazionsiti del Covid, la seconda ondata in Italia sarebbe tutta una messa in scena di medici e infermieri.

In Germania, la cancelliera Angela Merkel è stata accusata da un gruppo di manifestanti di collaborare con gruppi di potere occulti e multinazionali per avere una posizione egemone.

Dura la risposta della Merkel: “La situazione è grave. Non dobbiamo edulcorare la realtà. Abbandonarsi alle fantasie populiste non solo non è corretto ma è molto irresponsabile".

Tornare a viaggiare

In questo periodo di alta stagione il peso della crisi diventa più evidente, Il numero dei passeggeri è calato drasticamente.

Christina Foerster, membro del consiglio di amministrazione di Lufthansa Group, parla di sicurezza sui voli, che passerà in futuro attraverso test e app di tracciabilità ma non attraverso l'obbligo di dimostrare di essersi sottoposti a vaccinazione.

Quanto al piacere di tornare a viaggiare a detto: “All'inizio della pandemia e dei confinamenti, tutti sembravano entusiasti di lavorare da casa, di fare meeting online e risparmiare tanto tempo negli spostamenti. Ma - prosegue Foerster - ora sempre più persone dicono di non poterne più di zoom meeting e che preferirebbero tornare ad incontrare gli altri di persona. Quindi, ne deduco che nulla batte i contatti personali”.

Brexit

Ad Ashford, a circa 50 chilometri a ovest di Dover, in Inghilterra, le autorità locali stanno costruendo un gigantesco punto di stazionamento per i camion, per far fronte al traffico merci verso e dalla Gran Bretagna in caso di una Brexit senza accordo.

Per avere un assaggio del caos basta vedere gli ingorghi di trafico chilometrici provocati da un'esercitazione della polizia francese sui controlli per applicare le future procedure di immigrazione alla frontiera marittima con il Regno Unito.

Un accordo sembra più che mai vitale.