ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19, manifestanti contro la 'dittatura sanitaria'

euronews_icons_loading
Proteste anti lockdown in Germania
Proteste anti lockdown in Germania   -   Diritti d'autore  ADAM BERRY/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

La quasi totalità senza mascherina e a una distanza sociale risibile.
È un chiaro messaggio quello lanciato dai manifestanti tedeschi e polacchi, al confine, a Francoforte.

Circa 1500 persone hanno partecipato al raduno, organizzato dal gruppo "Querdenken", per protestare contro le misure restrittive anti Covid-19.
Chiedono la revoca dei provvedimenti che - dicono - rappresentano una violazione dei diritti civili. Il corteo ha riunito negazionisti ed estremisti di destra.

In Polonia le manifestazioni si sono limitate a una manciata di persone: un piccolo numero che ha attraversato il confine per unirsi ai dimostranti tedeschi.

Anche Londra è in fermento: centinaia di manifestanti anti-lockdown e anti-vaccino hanno marciato lungo Oxford e Regent Street, sollecitando la fine della serrata e dei controlli.

Dal corteo sono partiti fumogeni. La Polizia metropolitana ha arrestato circa 60 persone.

Gli incontri e le manifestazioni di massa sono vietati nel Regno Unito in base alle attuali misure di contenimento della pandemia. Il movimento britannico anti-restrizioni, relativamente piccolo ma trasversale, raccoglie teorici della cosirazione, anti vaccinisti, attivisti che denunciano la restrizione dei diritti civili.