ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Kamala Harris è la prima donna ai vertici degli USA

euronews_icons_loading
Kamala Harris è la prima donna ai vertici degli USA
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

La scelta di portarsi con sé alla Casa Bianca la senatrice Kamala Harris è apparsa a tutti la meno rischiosa per il democratico Joe Biden.

Inoltre Harris ha consentito probabilmente di riagganciare quell'elettorato multietnico incline a preferire i democratici davanti a repubblicani intolleranti.

Una senatrice sorridente

La senatrice della California rappresenta una sorridente delegata di diverse identità e sensibilità sociali diventate relativamente centrali nella politica americana. Inoltre è la prima non bianca ad essersi mai candidata ad uno dei due incarichi maggiori della politica nazionale. Ed è un'ottima ambasciatrice del nuovo presidente. "Abbiamo un presidente che trasforma le nostre tragedie in chance politiche - ha avuto modo di dire - Joe sarà un presidente che trasforma le nostre sfide in un obiettivo e ci riunirà per costruire un'economia che non lasci indietro nessuno ".

Globalmente ha saputo suscitare interesse

"Probabilmente si colloca più a sinistra di Joe Biden. Fa parte del nuovo partito progressista. Avrei preferito che avesse trascorso più tempo al Senato per incassare più voti e per farsi anche conoscere meglio":sostiene un passante. "Sarà interessante vedere quale traiettoria sceglierà. Certamente si è presentata come candidata alla presidenza, quindi potrà sicuramente candidarsi nel 2024": gli fa eco un altro elettore americano.

Una coppia insolita alla guida degli States

Harris ha 55 anni, è molto più giovane di Biden, che a sua volta è piuttosto anziano; è figlia di un’endocrinologa emigrata dall'India e di un professore di economia emigrato dalla Giamaica, è stata a lungo procuratrice prima per San Francisco e poi per la California, e dal 2016 è senatrice. Sarà la prima vicepresidente nera alla testa della superpotenza a stelle e strisce.