ULTIM'ORA
This content is not available in your region

USA: aria di scontri post-elettorali, le città si blindano

Di Jack Parrock  & Gioia Salvatori
euronews_icons_loading
USA: aria di scontri post-elettorali, le città si blindano
Diritti d'autore  آسیوشیتد پرس
Dimensioni di testo Aa Aa

Le elezioni sono quelle statunitensi ma il clima di tensione che le accompagna è degno di uno scenario sudamericano.

A New York, San Francisco, Los Angeles, i negozi si blindano mentre Donald Trump si rifiuta di promettere un trasferimento pacifico dei poteri in caso di sconfitta.

I negozi blindano le vetrine, una rete eretta a protezione della Casa bianca

"Non vogliamo correre rischi con le elezioni e le proteste in arrivo stiamo solo cercando di proteggerci e stare al sicuro", dice un ristoratore di Washington intendo a coprire ingresso e vetrina del suo locale con pannelli di legno.

A Washington una rete è stata eretta intorno alla Casa bianca, come a difesa di un fortino, è di ferro, alta 8 piedi. I vertici della polizia qui hanno avvertito: sono state ricevuto numerose richieste per grandi manifestazioni post elettorali. Trump si è rivolto a un gruppo di milizie armate di estrema destra invitandolo a stare allerta, nel weekend un convoglio automobilistico di militanti repubblicani ha circondato un camper di Biden impedendogli di fare campagna in Texas, indaga l'FBI; qualche settimana fa ci sono stati arresti in Michigan per un presunto piano di rapimento del governatore democratico.

Massicce vendite di armi, Walmart le toglie dagli scaffali

Le vendite di armi sono ai massimi tanto che Walmart ha rimosso fucili pistole e munizioni dagli scaffali. Insomma il gioco si fa duro e sporco, lo scenario è totalmente inedito: ai poliziotti in diverse città è stato impedito di prendere giorni liberi in questo periodo.

E poi ci sono le proteste dei Black lives matter che a Washington non si sono mai fermate. "Queste strade ribollono per tutto ciò che in questo Paese è andato storto. Qui si sono bambini, bambini di tutti i colori che sono venuti, questa è una protesta dei Black lives matter ma ci sono anche bianchi poveri che la pensano come i neri. Dicono 'è così che mi sento anch'io' ", dice un manifestante. Il timore è che proteste pacifiche come questa possano infiammarsi e poi c'è l'enorme paura che se Trump rifiuta o contesta il risultato delle elezioni, i suoi sostenitori potrebbero scendere in piazza: l'America si sta preparando per un tumultuoso periodo post-elettorale.

Chris Pizzello/Invision
Una banca a Los AngelesChris Pizzello/Invision