ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Norvegia: confini riaperti con la Svezia, boom di spese

euronews_icons_loading
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from AFP video
Dimensioni di testo Aa Aa

Una settimana dopo il permesso di recarsi nuovamente in territorio svedese senza dover andare poi in quarantena, molti norvegesi approfittano delle frontiere riaperte per fare shopping nel Paese limitrofo.

Nella cittadina svedese di Töcksfors, a circa sette chilometri dal confine, c'è un centro commerciale praticamente preso d'assalto dai clienti norvegesi.

In Svezia, i prodotti a base di carne, bevande alcoliche e tabacco sono molto più economici rispetto alla vicina Norvegia.

Quest'ultima ha un numero significativamente inferiore di infezioni da coronavirus e decessi rispetto ai dirimpettai, sebbene il numero di casi recentemente segnalati in Svezia sia in calo.

EVN
TV2EVN

Incubo Covid

Un focolaio, intanto, si è sviluppato sul fiore all'occhiello della compagnia norvegese Hurtigruten, la Roald Amundsen.

Qui 36 membri dell'equipaggio - la maggior parte filippini - sono risultati positivi al coronavirus, test effettuati dopo che quattro di loro sono stati ricoverati con sintomi sospetti.

"Già mercoledi scorso abbiamo detto alla nave di comunicare ai passeggeri dei casi sospetti cosicché potessero mettersi in quarantena - dice una responsabile del dipartimento della salute norvegese - Spero che li avessero già avvisati, ci sono dei punti nella procedura che vanno migliorati".

Adesso tutti i passeggeri sono stati fatti sbarcare nel porto norvegese di Tromsoe e a 400 di loro spetta la quarantena, mentre gli oltre 120 membri dell'equipaggio, risultati negativi, restano sulla nave.

La compagnia aveva ripreso a viaggiare da un mese, dopo lo stop dovuto alla pandemia.