Trump sfida gli "anarchici", il Procuratore generale dell'Oregon fa causa al governo

Trump sfida gli "anarchici", il Procuratore generale dell'Oregon fa causa al governo
Diritti d'autore Noah Berger/AP
Di Salvatore Falco
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Donald trump esalta l'uso dei federali contro le proteste negli Stati Uniti. il Procuratore generale dell'Oregon fa causa al governo federale.

PUBBLICITÀ

Donald Trump vuole inviare agenti federali a Chicago, New York e Filadelfia contro quelli che lui chiama anarchici. Il Presidente esalta i risultati ottenuti a Portland, anche se il sindaco della città e il governatore dell'Oregon, sostengono che la situazione sia peggiorata.

La protesta di Portland ha visto in strada il "muro di mamme" che si è frapposto tra manifestanti Black Lives Matter e i federali.

"A Portland, i federali sono stati lì 3 giorni e hanno fatto un lavoro fantastico in breve tempo. Mettono un sacco di gente in prigione, i loro capi. Questi sono anarchici, non sono manifestanti".

A Portland ci sono denunce di "squadroni di spie" che avrebbero prelevato i manifestanti, il Procuratore generale dello Stato ha intentato una causa contro il governo federale, accusandolo di detenere illegalmente i manifestanti.

Già questa settimana il governo Usa dovrebbe inviare 150 uomini a Chicago.

A Portland Atena Nuda sfida forze federali

Non c'è solo il "muro di mamme" che si è frapposto a Portland tra manifestanti Black Lives Matter e le forze federali mandate dall'amministrazione Trump per fermare le proteste. Dalla nebbia dei gas sparati dalle forze dell'ordine è emersa una figura surreale: una donna bianca, coperta solo da una maschera nera, ha cominciato a volteggiare davanti al cordone di agenti pesantemente armati, incurante dei gas e dei proiettili urticanti. Gli agenti erano parte di un contingente federale mandato da Washington, contro le obiezioni delle autorità locali per reprimere le manifestazioni che da 50 giorni, dopo l'uccisione del nero George Floyd, occupano le strade della città. La donna non identificata, e soprannominata subito "Atena Nuda", è apparsa verso le due di notte.

Immagine potente della vulnerabilita' umana di fronte a una forza soverchiante, '"Atena Nuda" non ha perso la calma impegnandosi in posizioni yoga e di balletto mentre gli agenti continuavano a sparare proiettili urticanti. A un certo punto un altro manifestante protetto da uno scudo fatto in casa ha cercato di farle da schermo, ma la donna lo ha scansato. In tutto l'apparizione e' durata 15 minuti. Secondo resoconti postati su Twitter, la breve performance avrebbe indotto le forze dell'ordine a una temporanea ritirata.

Trump twitta foto con mascherina, "Patriottico indossarla"

Alla fine il presidente americano, Donald Trump, si arrende alla mascherina. Ha twittato una sua foto mentre la indossa e ha invitato tutti a farlo. "Siamo uniti nel nostro tentativo di sconfiggere l'Invisibile virus della Cina e molte persone sostengono che sia patriottico indossare una mascherina facciale quando non e' possibile mantenere il distanziamente sociale. Non c'è nessuno più patriottico di me, il vostro presidente preferito!", ha twittato il capo della Casa Bianca.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Chicago, Trump manda l'FBI in modalità "law and order"

Covid-19, i paradossi degli Usa: la "conversione" di Trump e la riapertura di Disneyworld

Usa, Donald Trump paga 175 milioni di dollari di cauzione per evitare la confisca dei suoi beni