EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Macedonia del Nord al voto per elezioni anticipate

Macedonia del Nord al voto per elezioni anticipate
Diritti d'autore STR/AP
Diritti d'autore STR/AP
Di euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Rinviata a causa della pandemia, la consultazione si tiene per la prima volta durante la settimana lavorativa e per tre giorni

PUBBLICITÀ

Previste per il 12 aprile e poi rinviate a causa della pandemia, le elezioni anticipate in Macedonia del Nord si tengono per la prima volta durante la settimana lavorativa e nell'arco di tre giorni.

Il premier uscente, il socialdemocratico Zoran Zaev punta alla riconferma dopo aver accentuato i toni sovranisti, chiedendo una nuova fiducia per continuare a restare al governo col suo partito, da 12 anni al potere: "Da queste elezioni dipenderà chi dovrà occuparsi della salute dei cittadini, dei negoziati per l'adesione all'Ue, dello sviluppo economico del paese".

Il principale sfidante, Hristian Mickoski, ledaer dell'opposizione, con elettori e giornalisti si dice certo della vittoria. "Le irregolarità di questi giorni lasceranno il segno e lasceranno una grave macchia su tutto il processo elettorale. Ma chi ha fatto questo deve sapere che ormai siamo alla fine di una leadeship, quella di Zoran Zaev, che verrà sostituito".

Col timore di una bassa affluenza, il capo dello Stato Stevo Pendarovski si è rivolto agli elettori: "Dobbiamo essere capaci di un voto trasperente, equo e democratico, e dobbiamo proteggere tutti i partecipanti al processo elettorale. Come sapete siamo tra i pochi paesi al mondo a tenere elezioni in mezzo a una pandemia".

Molti si attendono che una maggioranza potrà uscire solo col coinvolgimento di una terza forza, e danno in aumento il peso politico dei piccoli partiti etnici della minoranza albanofona.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sudafrica, l'Anc non ottiene la maggioranza per la prima volta dalla fine dell'apartheid

Georgia: la Commissione di Venezia boccia la legge russa, minaccia la libertà di espressione

Calamità e cospirazione: tutti i leader europei morti in incidenti aerei