ULTIM'ORA
This content is not available in your region

A Codogno,al bar no mascherina no spritz

A Codogno,al bar no mascherina no spritz
Sindaco, gente sa che non è finita. Sporadici casi assembramento
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 23 MAG – Nel primo sabato dopo la riapertura
dei locali a Codogno pian piano sono ripresi i riti della
colazione o dello spritz in piazza, della spesa e dello
shopping. Ma tutto all’insegna delle misure di sicurezza
anti-Covid di cui i commercianti e titolari dei locali chiedono
il rigoroso rispetto. Questi ultimi poi, a chi tenta di
‘sgarrare’, rispondono con un ‘non ti servo da bere’. Oggi sono
cominciate a rispuntare le famiglie anche se ancora molte sono
le persone ‘in solitario’ a passeggio nelle vie del centro della
cittadina del lodigiano da dove è partita l’emergenza
Coronavirus. Cominciano a ritornare “spaccati di vita normale”,
dice il sindaco Francesco Passerini, ma ci sono anche i segnali
che “non è ancora finita”: infatti, i commercianti e i gestori
dei locali sono “in prima linea” a chiedere di osservare le
regole contro i contagi. E addirittura lo testimonia, come è
stato riferito, il rifiuto di servire i clienti se non si
rispetta il distanziamento o non si indossano le mascherine.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.