"Per fare judo ci vuole rispetto"

"Per fare judo ci vuole rispetto"
Diritti d'autore euronews
Di Euronews
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il judo è una disciplina a tutto tondo, che forma non solo sportivi di talento, ma persone dalle grandi qualità umane. In questo primo episodio di Judo Values, esploriamo il valore del rispetto nelle parole di tre judoka.

PUBBLICITÀ

Con il coronavirus e il lockdown che paralizza il mondo dello sport, è il momento di riflettere sui valori che lo sport stesso può trasmettere a chi lo pratica. Il judo in particolare è una disciplina a tutto tondo, che forma non solo sportivi di talento, ma persone dalle grandi qualità umane.

In questo primo episodio di Judo Values, esploriamo il valore del rispetto nelle parole di tre judoka.

Abe Uta, giapponese, nel 2018 e nel 2019 ha vinto la medaglia d'oro ai mondiali dei 52 kg.

Timna Nelson-Levy, israeliana, ha conquistato il bronzo agli europei di Kazan del 2016 nella categoria dei 57 kg.

Ilias Iliadis, greco, è diventato campione olimpico nella categoria degli 81 kg nel 2004 all'età di 17 anni. È passato poi alla categoria dei 90 kg, dove ha conquistato diversi titoli prima di ritirarsi dai campionati internazionali nel 2016. Nel suo palmarès in particolare i mondiali di judo del 2010, 2011 e 2014.

Condividi questo articolo

Notizie correlate

"L'onore è importante, bisogna essere orgogliosi di se stessi"

Judo, Paris Grand Slam: le donne "salvano" la Francia, sconfitto Riner