ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Eurostat: "Recessione da record nel primo trimestre"

euronews_icons_loading
Eurostat: "Recessione da record nel primo trimestre"
Diritti d'autore  Armando Franca/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Primo trimestre da incubo per l'economia europea, secondo i dati di Eurostat, l'Ufficio statistico dell'Unione europea, che fotografano una caduta verso la recessione di una rapidità mai registrata prima. Su base annuale, da gennaio a marzo, le economie dei 27 paesi segnano un calo globale del 3,3per cento, un dato che aumenta fino al 3,8 per cento nel caso dei paesi della Zona Euro.

Seppur più lievemente degli altri, la crisi colpisce anche la Germania, dove già prima dello scoppio della pandemia gli indicatori puntavano al ribasso. Berlino segna un -2,2 per cento, che diventa un -0,1 per cento se rapportato al trimestre precedente, ma quello che pesa di pù sono le prospettive fosche per il futuro.

"Il blocco seguito alla pandemia ha messo l'economia tedesca in pausa, ormai da marzo. E anche se il coronavirus non ha quasi avuto impatti a gennaio e febbraio, vediamo che gli effetti economici della pandemia compromettono icomunque i dati dell'intero trimestre", dice Albert Braakmann, capo dell'Ufficio federale di statistica tedesco.

In retromarcia anche la crescita portoghese, nonostante gli incoraggianti segnali registrati prima della pandemia. Lisbona perde il 3,9 per cento su base annua, ma cresce dello 0,7 per cento in rapporto al quarto trimestre precedente. Tutti col segno meno gli altri paesi: - 4,7 per cento l'Italia, -5,8 per cento la Francia, e -5,2 per cento la Spagna.