ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid 19: la faticosa convivenza con il virus in Germania

euronews_icons_loading
Covid 19: la faticosa convivenza con il virus in Germania
Diritti d'autore  Philipp von Ditfurth/(c) Copyright 2020, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten
Dimensioni di testo Aa Aa

Prove di convivenza con il virus in Germania.
Il Paese ha allentato le restrizioni, riaprendo bar, ristoranti e negozi, nel rispetto del distanziamento sociale e con l'utilizzo delle mascherine facciali. I numeri impongono però cautela: secondo l'Istituto Robert Koch (RKI), il tasso di contagio è ora superiore a 1. Ciò significa che il numero di infezioni è in aumento.

Se apri la porta, il virus entra

I focolai negli stabilimenti di lavorazione della carne negli Stati della Renania Settentrionale-Vestfalia e dello Schleswig-Holstein hanno superato le soglie governative e hanno costretto i funzionari a fare un passo indietro. La Germania ha il settimo più alto numero di casi confermati al mondo, con gli ultimi dati dell'RKI di domenica, che registrano 169.218 casi di infezione accertati e un numero di decessi pari a 7.395 unità.
Sul fronte sportivo, l'intera squadra della Dinamo Dresda è rimasta in isolamento appena una settimana prima della ripresa della Bundesliga.

L'apertura e il piano di rientro in caso di picco nei contagi

Mercoledì , dopo i colloqui con i leader dei 16 lander tedeschi, la cancelliera Angela Merkel aveva annunciato un ampio allentamento delle misure restrittive nazionali con la previsione però di un piano di rientro, che le autorità locali devono adottare se vengono accertati più di 50 casi per 100.000 persone.

Allo stesso tempo, sabato la Germania è stata teatro di diverse prroteste, la principale delle quali a Stoccarda: i manifestanti sono scesi in piazza contro le limitazioni delle libertà nel segno di Covid 19.