ULTIM'ORA
This content is not available in your region

In Europa 50% dei morti di coronavirus nelle RSA

euronews_icons_loading
In Europa 50% dei morti di coronavirus nelle RSA
Diritti d'autore  Jean-Francois Badias/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

In Italia l'emergenza aguzza l'ingegno. Nelle località montane i cannoni da neve vengono utilizzati per disinfettare i villaggi. Questo mentre il paese, con 420 morti, ha registrato il più bsso numero di morti dal 17 marzo a oggi. Circa 26.000 le persone ufficialmente morte per coronavirus, anche se avanza il sospetto che la cifra possa essere più alta.

Situazione difficile anche in Francia dove sono state 389 le vittime che portano a un totale di circa 22300 persone. Un numero molto alto, sebbene il governo sembra certo di poter riaprire gradualmente il paese da qui all'undici maggio, quando dovrebbe terminare il confinamento nell'esagono.

Il presidente Macron ha annunciato un supporto finanziario per il settore del turismo questo venerdi'.

Per quanto riguarda invece la decisione per i bar e i ristoranti sarà presa verso la fine di maggio per il ministro delle finanze.

I numeri sono aumentato brutalmente anche nel Regno Unito. 684 i morti questo venerdi'. Una cifra che porta il numero dei decessi a un totale di 19.506; tutto questo mentre una sconvolgente analisi mostra che il 50% delle vittime di coronavirus nel continente europeo risiedeva nelle case di riposo.

"Questa è una tragedia umana inimmaginabile”, ha sottolineato il direttore regionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per l’Europa Hans Kluge.