ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Inps: Mulè, Conte e Tridico si scusino

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 2 APR – “Quantomeno per bon ton civico dopo il
disastro di ieri dell’Inps sarebbe stata cosa gradita se il
premier Conte e il presidente Tridico invece di arrampicarsi
sugli specchi si fossero scusati con gli italiani. Ricevere quel
numero di domande era un’azione prevedibile e sostenibile: ieri
è stata disvelata una falla enorme che deve preoccupare l’oggi e
il domani. L’attacco degli hacker è avvenuto intorno a
mezzogiorno, quando già il sito faceva follie e gli italiani
impazzivano: è stata, cioè, eventualmente un’aggravante”. Lo ha
detto Giorgio Mulé, deputato di Forza Italia e portavoce dei
gruppi azzurri di Camera e Senato, intervenendo a Sky Tg24. “Questo ci fa dire che c‘è un problema strutturale di
competenze e capacità, i responsabili se non vogliono
dimettersi, atto di semplice dignità politica, almeno chiedano
scusa al Paese”, conclude.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.