ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Austria: Vienna riscopre il pellegrinaggio alla colonna della peste

euronews_icons_loading
Austria: Vienna riscopre il pellegrinaggio alla colonna della peste
Diritti d'autore  .
Dimensioni di testo Aa Aa

L'emergenza coronavirus fa ritornare la storica colonna della peste di Vienna un luogo di pellegrinaggio. Nel 1697, Vienna fu colpita dalla peste. L'imperatore Leopoldo I fece voto di costruire un monumento, se l'epidemia fosse finita.

Fin dal XIV secolo, la peste nera è stata un visitatore abituale della capitale austriaca, con gravi conseguenze. L'ultima epidemia del 1713 fu contrastata con misure severe: zone di quarantena, sorveglianza e ospedali separati per la peste. Misure che diedero i loro frutti.

Austria: aumento casi si stabilizza, 8.552 totali

In Austria l'aumento giornaliero dei casi di persone infette da Covid-19 sembra essersi stabilizzato. A oggi sul territorio austriaco, le persone positive sono 8.552, 931 delle quali ricoverate in ospedale (187 si trovano in terapia intensiva). L'incremento dei contagi oggi è pari al 7,7%, il più basso delle ultime due settimane.

I decessi dall'inizio della pandemia sono 86. Il Land austriaco dove si registrano più casi resta il Tirolo con 1.891, 304 a Innsbruck città.

Le misure saranno valutate al termine di questo fine settimana

Le rigide misure emanate sin da subito dal governo OeVP-Gruene (Popolari-Verdi) guidato dal cancelliere Sebastian Kurz (OeVP) saranno valutate al termine di questo fine settimana. Cancellerie, ministro della Salute, virologi ed esperti, discuteranno quando potrebbe esserci il 'giorno X' per iniziare un graduale ritorno alla normalità'.

Per il momento le restrizioni sono in vigore fino al 13 aprile, Lunedì di Pasqua.

Nel frattempo il governo di Vienna ipotizza tre scenari per arrivare lentamente alla normalità. Il primo è quello dell'apertura soft il 14 aprile e, per alcuni settori, con orari limitati. Il secondo è la riapertura il 20 aprile, data che il Governo sta prendendo particolarmente in esame ma sempre con restrizioni d orari di apertura ridotti. Se così sarà, ci sarà un ritorno graduale negli uffici con mascherine, guanti e rigide norme igieniche.