ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ora tocca alla Germania: stop a chiese teatri e hotel

euronews_icons_loading
Germany Virus Outbreak
Germany Virus Outbreak   -   Diritti d'autore  Christoph Soeder/(c) Copyright 2020, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten
Dimensioni di testo Aa Aa

Anche la Germania si blinda contro l'epidemia da Covid-19: negozi, bar, musei e molte altre strutture non essenziaIi chiuderanno i battenti per agevolare le misure di prevenzione.

Lunedì l'ufficio della cancelliera Angela Merkel ha elencato una serie di azioni concordate tra il governo federale e i 16 Lander del paese. Alcune regioni hanno annunciato di aver già adottato, in tutto o in parte, i provvedimento concordati. Tra le altre attività da bandire ci sono raduni in chiese, moschee, sinagoghe o altri luoghi di culto. I pernottamenti in hotel saranno consentiti solo se "necessari ed espressamente non a scopo turistico".

La Germania ha visto un rapido aumento del numero di infezioni da virus. A partire da lunedì mattina ha avuto oltre 4.800 casi confermati, tra cui 12 decessi.

I ricercatori: "Misura importante"

Lars Schaade, vice direttore dell'Istituto Robert Koch, parla dell'imminente blocco: "È una misura importante per cambiare i comportamenti sociali e fermare la diffusione del virus. Ciò comporta di evitare il contatto con altre persone nel prossimo futuro, se possibile. Si è parlato molto di questo nei giorni scorsi e nel caso delle scuole, dei club, la chiusura è uno dei modi per raggiungere l'obiettivo".

Nel frattempo, vengono rafforzati i controlli alle frontiere. Alcuni cittadini francesi che cercavano di entrare in Germania si sono visti fermare e interrogare dalla polizia. Controlli sanitari sono stati introdotti al confine con Polonia, Austria, Svizzera, Lussemburgo e Danimarca. Berlino ha già annunciato che a frontalieri, autotrasportatori e cittadini di rientro nel paese sarà consentito attraversare la frontiera: ma tutti gli altri dovranno dimostrare ragioni comprovate ed essenziali.