Abbonamenti illeciti a pay tv, 15 denunciati nel Torinese

Abbonamenti illeciti a pay tv, 15 denunciati nel Torinese
Scoperto laboratorio per la diffusione illecita palinsesti tv
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 12 MAR - Il decoder costava 50 euro, e con altri 350 ci si poteva abbonare sottobanco per un anno a qualsiasi canale pay tv senza alcun limite. Il business, nel Torinese, è stato scoperto dai carabinieri di Mathi, che hanno individuato e denunciato quindici persone. In tre (due coniugi romeni di 33 e 39 anni e un loro connazionale quarantenne) avevano attivato un laboratorio per la diffusione illecita di palinsesti televisivi delle maggiori piattaforme a pagamento, il cosiddetto Iptv (internet protocol television). Lavorando con server e computer venivano ricodificati i dati delle pay tv, quali Sky, Dazn e Mediaset Premium, e distribuiti via web mediante grazie alla sottoscrizione di un abbonamento illecito (in gergo chiamato "pezzotto"). I carabinieri, grazie all'analisi dei dati telematici e al ritrovamento di un vero e proprio registro contabile, sono risaliti anche ai clienti, che avendo acquistato i 'pacchetti' illegali sono stati denunciati per ricettazione. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Berlino invia Patriot a Kiev, aumentano i bambini uccisi negli attacchi

Medio Oriente: Pasdaran sequestrano nave "legata a Israele"

Terrorismo: la Danimarca proroga i controlli al confine con la Germania