ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Offende su social e simula hackeraggio

Offende su social e simula hackeraggio
Chiamata dai carabinieri ha dato la colpa a un pirata
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLOGNA, 20 FEB – Querelata per diffamazione dopo un
commento offensivo scritto sui social, per tentare di
scagionarsi ha detto di essere stata vittima di un pirata
informatico, che le aveva rubato il profilo scrivendo al posto
suo la frase incriminata. Ma i Carabinieri hanno scoperto che si
trattava di una messinscena e per una 21enne di Baricella, nel
Bolognese, è scattata una doppia denuncia: oltre alla
diffamazione anche simulazione di reato. Nei giorni scorsi la ragazza era stata invitata a presentarsi
in caserma per una querela, ricevuta per aver offeso e
screditato la reputazione di un’altra persona all’interno di un
gruppo di ‘Mamme e babysitter’ su Facebook. Con un commento
offensivo, aveva attaccato un altro utente ‘colpevole’ di avere
fatto notare alcuni errori grammaticali nel post scritto da un
familiare della 21enne. Di fronte ai militari, la ragazza ha
negato di avere scritto quella frase, lasciando intendere che
era stata vittima di un ‘hacker’ che si era appropriato
illegalmente del suo profilo.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.