ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Spagna: a gennaio, 244.000 posti di lavoro in meno

euronews_icons_loading
Spagna: a gennaio, 244.000 posti di lavoro in meno
Diritti d'autore
EN
Dimensioni di testo Aa Aa

In Spagna sono andati perduti ben 244.000 posti di lavoro lo scorso gennaio, facendo registrare il peggior inizio anno a far data dal 2014.

I mesi di gennaio non sono mai forieri di buone novelle, in termini di lavoro, in Spagna, perché molti contratti temporanei (specie nel commercio) legati alla fine del periodo natalizio vengono meno, al pari dei contratti annuali.

Tuttavia, nella circostanza le cifre sembrano essere particolarmente negative.

La disoccupazione, infatti, aumenta del 2,85% rispetto al mese di dicembre, con oltre 90.000 persone nuove senza lavoro, il che porta il numero dei disoccupati a 3,25 milioni.

In termini annuali, si registra invece una riduzione della disoccupazione dello 0,97%, tuttavia il primo mese dell'anno mostra un chiaro rallentamento nella creazione di posti di lavoro in Spagna.

Altro importante aumento della disoccupazione si registra in agricoltura ed è pari al 6,45%: sotto accusa finisce il Governo, ritenuto dai più il principale responsabile del crollo, sebbene i lavoratori del settore lo mettano invece in relazione all'aumento del salario minimo.

EN
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.