ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Davos, in attesa di Trump e Greta la marcia degli attivisti per il clima

euronews_icons_loading
Davos, in attesa di Trump e Greta la marcia degli attivisti per il clima
Diritti d'autore
Walter Bieri/Keystone via AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Come una première al cinema con l'attesa dei due attori protagonisti: il presidente americano, Donald Trump, e l'attivista svedese Greta Thunberg. Due colossi mediatici a confronto, a Davos, per l'edizione 2020, la numero 50, del World Economic Forum.
Cantone dei Grigioni blindato per la presenza di centinaia di attivisti per il clima, riuniti nel centro di Landquart e pronti a una marcia di 40 chilometri per attirare l'attenzione sul riscaldamento globale e accogliere, con fischi e applausi, i due mattatori Trump-Thunberg.
Il fondatore del Forum Klaus Schwab afferma che le preoccupazioni per l'ambiente saranno al primo posto dell'ordine del giorno del vertice: "È rassicurante che il presidente Trump venga perché è un incontro globale. D'altra parte, è molto rassicurante riavere Greta e tutti i suoi colleghi perché l'ambiente avrà un ruolo particolarmente importante durante questo vertice".

Quest'anno segna il 50° di Davos e il forum sta dunque spostando l'attenzione sul business responsabile. Meno cassa di risonanza mediatica, ma è momento comunque atteso la prima riunione di politica monetaria dell’anno della BCE, targata Lagarde, prevista per giovedì.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.