ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Omicidio Galizia: Malta sceglie la continuità con il premier Abela

Omicidio Galizia: Malta sceglie la continuità con il premier Abela
Diritti d'autore
Image Rene Rossignaud/AP - XRM
Dimensioni di testo Aa Aa

A Malta più di 17.000 membri del Partito Laburista hanno votato per eleggere un nuovo leader che prenderà il posto del primo ministro Joseph Muscat, accusato di interferenze nelle indagini sull'omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia.
Robert Abela, figlio dell'ex presidente George, è stato eletto con il 58% delle preferenze: sarà lui a concludere il mandato di governo, nel segno della continuità con le ''ricette vincenti'', così le hanno definite i laburisti, del predecessore Muscat.
Le congratulazioni del premier uscente nel tweet:

Non una vittoria per la famiglia di Galizia che da settimane chiede al premier di lasciare il posto a un esponente estraneo al precedente corso e libero da conflitti di interesse.
L'amarezza nel tweet del figlio della giornalista uccisa, Paul Caruana Galizia: "Immaginate. Si fa passare l'inferno al Paese e poi si vota per la... "continuità"

L'avvocato Abela è stato preferito a Chris Fearne, vicepremier uscente. Il 1 dicembre 2019 il premier Muscat aveva annunciato le sue dimissioni a partire dal 12 gennaio 2020: un passaggio quasi obbligato dopo le proteste di piazza, divampate a causa del coinvolgimento di alcuni ministri del suo governo nel caso Galizia. L'ex capo dello staff del premier, Keith Schembri, è sospettato di essere implicato nell'omicidio della giornalista. È stato arrestato per un breve periodo a novembre, ma è stato scarcerato. Ad accusare Schembri è Jurgen Fenech, uomo d'affari, entrato nell'inchiesta sulla morte di Galizia.

Le persone che chiedono la verità a Malta sperano che la nomina di Robert Abela apra una nuova stagione politica e che i responsabili della morte di Galizia siano puniti.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.