Abkhazia: il parlamento accetta le dimissioni del presidente

Abkhazia: il parlamento accetta le dimissioni del presidente
Diritti d'autore -
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Prima ha opposto resistenza, poi su pressione del parlamento Raul Khadzhimba si è dimesso. Nella repubblica separatista caucasica presidenziali il 22 marzo

PUBBLICITÀ

Il parlamento abkhazo ha accettato le dimissioni del presidente, giunte dopo una settimana di proteste.

Raul Khadzhimba, rieletto capo di Stato nel settembre scorso, ha rassegnato le proprie dimissioni domenica, il premier Bganga ne farà le veci.

Dopo una settimana di proteste, lo stesso parlamento ha chiesto al presidente di fare un passo indietro in vista di nuove elezioni nella repubblica separatista il prossimo 22 marzo.

L'opposizione contesta le elezioni del settembre scorso parlando di evidenti brogli che hanno portato all'elezione di Khadzhimba per un secondo mandato.

Di fronte alle proteste Khadzhimba aveva parlato di tentato colpo di stato per poi decidere di dimettersi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Conferenza sulla sicurezza, Borrell: "L'Ue sia più unita sulle questioni geopolitiche"

Calviño: "La Bei deve sostenere la transizione verde in questa fase delicata"

Quali sono i motivi della rabbia degli agricoltori francesi?