EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Colombia: trovata fossa comune. Ci sarebbero oltre 50 corpi di "falsi positivi"

Colombia: trovata fossa comune. Ci sarebbero oltre 50 corpi di "falsi positivi"
Diritti d'autore AFP PHOTO - SPECIAL JURISDICTION FOR PEACE
Diritti d'autore AFP PHOTO - SPECIAL JURISDICTION FOR PEACE
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Scovata in un cimitero a 200 km da Medellín una fossa comune, con cadaveri di persone dai 15 ai 56 anni. Sarebbero tutti dei "falsi positivi". Di chi si tratta?

PUBBLICITÀ

Una fossa comune, o meglio un "cimitero degli orrori", è stato scoperto a Dabeiba, un paesino nella provincia nord-occidentale di Antioquia, in Colombia. A rivelarlo è il settimanale locale Semana. Si pensa ci possano essere oltre 50 vittime civili delle esecuzioni extragiudiziali, note come "falsi positivi". Secondo la Justicia Especial para la Paz - il tribunale nato dall'accordo di pace firmato tra il governo e le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia nel 2016 - che sta indagando, erano tutti abitanti di Medellín, di età compresa tra i 15 e i 56 anni e alcuni di loro erano disabili. Al momento sono stati riesumati sette cadaveri completi e sono stati ritrovati numerosi frammenti e strutture ossee di altre potenziali vittime.

Chi sono i "falsi positivi"

I cosiddetti falsi positivi sono in pratica persone dichiarate come guerriglieri uccisi nello scontro armato tra Stato e Farc - con l'obiettivo da parte dei soldati di ottenere dai propri superiori vantaggi come promozioni, riconoscimenti o permessi -, ma che sarebbero, invece, state eliminate a freddo dalla quarta brigata dell'Esercito colombiano.

La JEP ha fatto sapere che la giustizia ordinaria non aveva mai indagato, finché un ex membro dell'esercito "ha indicato di essere a conoscenza di morti illegittimamente presentate come vittime dei combattimenti, da parte di agenti dello Stato".

L'ufficio del procuratore generale colombiano ha indagato su quasi 5.000 casi di "falsi positivi", che hanno coinvolto circa 1.500 militari impegnati tra il 1988 e il 2014. I pochi condannati per questi atti sono per lo più soldati o sottoufficiali, ma non ufficiali di alto livello.

AFP PHOTO -SPECIAL JURISDICTION FOR PEACE
Le riesumazioni al cimitero Las Mercedes a Dabeiba, ColombiaAFP PHOTO -SPECIAL JURISDICTION FOR PEACE
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Turbolenza volo Londra-Singapore, un morto e decine di feriti: Boeing colpito da fenomeno noto come Cat

San Pietroburgo, autobus precipita in un fiume

È morto Roberto Cavalli, lo stilista fiorentino aveva 83 anni