ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Repubblica Ceca: sei vittime in una sparatoria a Ostrava. Le autorità, "assalitore ha agito da solo"

euronews_icons_loading
Repubblica Ceca: sei vittime in una sparatoria a Ostrava. Le autorità, "assalitore ha agito da solo"
Dimensioni di testo Aa Aa

Strage in un ospedale universitario di Ostrava, nell'Est della Repubblica Ceca, dove sei persone sono rimaste uccise e due ferite in modo grave in seguito ad una sparatoria. L'autore si è poi suicidato nella su auto.

"Io lavoro all'ospedale - dice una testimone oculare -. È stato orribile, sono ancora sotto shock, è un episodio molto triste. Non si può nemmeno commentare".

L'assalitore, Ctirad Vitasek, aveva precedenti per furto e violenza. Non aveva il porto d'armi e non è chiaro come si sia procurato la 9 mm della strage, né il movente. Tecnico in un'azienda di costruzioni, aveva preso un congedo di un mese. Il titolare ha raccontato che si era convinto di essere malato.

"Quando la polizia ha raggiunto la scena del tentato suicidio, l'uomo era ancora vivo - ha detto il ministro dell'Interno, Jan Hamacek - È deceduto dopo mezz'ora tentativi di rianimazione. L'autore di questo atto terribile è morto".

Per le autorità dunque Vitasek ha agito da solo.

In Repubblica ceca le sparatorie sono molto rare. Per trovare un precedente bisogna andare indietro di cinque anni, quando un uomo ha aperto il fuoco in un ristorante, uccidendo otto persone.