EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Lotta all'establishment e giustizia sociale: ecco il manifesto di Corbyn

Lotta all'establishment e giustizia sociale: ecco il manifesto di Corbyn
Diritti d'autore 
Di Euronews Agenzie:  Ansa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il leader laburista ha presentato a Birmingham il programma elettorale dei laburisti in vista del voto del 12 dicembre

PUBBLICITÀ

Una citazione di Pablo Neruda - "Potete tagliare tutti i fiori, ma non potrete fermare la primavera" - come chiosa al manifesto laburista più radicale e ambizioso degli ultimi anni. Lo ha presentato a Birmingham Jeremy Corbyn.

Il programma in vista del voto del 12 dicembre prevede investimenti record, salario minimo più alto, la nazionalizzazione dei servizi base, giustizia fiscale, l'abolizione delle rette universitarie, una rivoluzione verde e internet veloce gratuito.

Corbyn ha puntato il dito contro "l'implacabile opposizione" di coloro che a suo dire sono contro il programma laburista: l'establishment dei ricchi e dei privilegiati e, in particolare, "i cattivi manager", gli "industriali inquinatori", i grandi "proprietari di case", i provider di internet che monopolizzano il mercato.

Idee chiare sulla Brexit. "Risolveremo tutto in sei mesi - la promessa del leader laburista -. Non abbiamo intenzione di compromettere la nostra relazione commerciale più importante. Troveremo un'intesa che tuteli la produzione e rispetti l'accordo del Venerdì Santo. Poi sottoporremo l'accordo a un referendum assieme alla possibilità di rimanere nell'Unione europea".

Tra i temi caldi anche quello della sanità pubblica. Corbyn ha ribadito l'accusa già rivolta nelle scorse settimane al premier Boris Johnson di voler realizzare un accordo di libero scambio con Donald Trump per svendere agli Stati Uniti i servizi pubblici britannici, in particolare la sanità.

A chi lo accusa di voler tornare agli anni '70, Corbyn ha detto di voler riportare sotto il controllo dello Stato solo "ovvi monopoli" (acqua, poste, trasporti, elettricità) che oggi fanno "profitti con lo sfruttamento di reti pubbliche" offrendo in cambio gestione scadente a prezzi elevati.

Gli ultimi sondaggi, successivi al confronto televisivo tra Johnson e Corbyn, hanno confermato il netto vantaggio dei conservatori sui laburisti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Regno Unito: Johnson tiene a distanza Corbyn nell'ultimo dibattito prima del voto

Il tribunale di Londra ha deciso: Assange può appellarsi contro l'estradizione negli Stati Uniti

Russia: espulso addetto militare ambasciata britannica, per Mosca è "persona non grata"