ULTIM'ORA

Gasperini, no Var chiamato da allenatori

Gasperini, no Var chiamato da allenatori
'Da video interpretazione diversa. Se sono a 70 metri non vedo'
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BERGAMO, 2 NOV – “Non è una soluzione consentire
agli allenatori di chiamare la Var: se io sono a 70 metri, cosa
posso vedere meglio dell’arbitro o dell’assistente?”. Gian Piero
Gasperini, dopo le polemiche di Napoli e alla vigilia del
Cagliari, si esprime sull’ipotesi dell’assistenza video a
chiamata, recentemente tornata in auge: “Il problema è che a
bocce ferme l’interpretazione è completamente diversa dal campo.
Così si alimentano continuamente discussioni: i due rigori per
la Lazio due sabati fa per me non c’erano e per Inzaghi sì – aggiunge -. Capire quando può intervenire la Var è difficile:
solo sul gol, sui rigori, sugli episodi dentro l’area? E i falli
di mano? C‘è bisogno di chiarezza, di riepilogare le regole e
rivederle”. Sull’infrasettimanale la soddisfazione
dell’allenatore nerazzurro è evidente: “Noi al terzo posto ci
siamo da un po’ e ne siamo contenti. Il campionato resta
apertissimo. Andare a Napoli e soffrire è normale, ma quando
siamo stati propositivi abbiamo fatto bene”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.