Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Migranti: la roulette russa dei viaggi clandestini in camion

Migranti: la roulette russa dei viaggi clandestini in camion
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Questa volta sono stati trovati vivi, 12 migranti stipati in un camion frigo che trasportava frutta e verdura. 11 siriani e un sudanese, denunciati e salvati dallo stesso autista del mezzo che - ignaro - li trasportava. Il camionista ha notato che il container era aperto, ha accostato in un parcheggio lungo l'autostrada E34, all’altezza di Oud-Turnhoute, nel nord del Belgio, e ha subito avvisato le foze dell'ordine. Ma non è un caso isolato, raccontano i camionisti, che si dichiarano impotenti nei confronti di chi cerca un passaggio a tutti i costi.

L'impotenza dei camionisti: "Non riusciamo a fermare i migranti"

Rob Bakker, camionista, sottolinea il rimpallo di responsabilità: "Il Belgio non si assume la responsabilità, la Francia non si assume la responsabilità, i Paesi Bassi neppure, l'Inghilterra no, e se salgono a bordo l'autista è responsabile: non c'è nessuno ad aiutarti".

Un altro autista, Dick de Vriese, racconta il sentimento di impotenza nei confronti dei tanti migranti che cercano di viaggiare clandestinamente: "Non li combatti, non lo fai - dice - non sai cosa portano con sé, quanti ce ne sono. Devi solo fare attenzione".

Lungo l'asse Belgio-Regno Unito: lotta alla tratta di esseri umani

I dodici migranti sono stati portati all'Ufficio Immigrazione nella città di Anversa. Il fatto si è verificato nella notta tra martedì 29 e mercoledì 30 marzo e arriva a una settimana dalla scoperta dei 39 cadaveri in un camion nel Regno Unito. In quella circostanza, il veicolo era entrato nel Paese dopo essere partito dal porto belga di Zeebrugge. Le autorità belghe, che dichiarano un impegno crescente della lotta contro la tratta di esseri umani, stanno collaborando con l'indagine britannica.