ULTIM'ORA

Lindsey Vonn: i successi sugli sci e la sua vita lontano dalle piste

Lindsey Vonn: i successi sugli sci e la sua vita lontano dalle piste
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Un oro olimpico. Due ori iridati, quattro Coppe del Mondo generali e sedici di specialità. 82 vittorie. Ora un nuovo riconoscimento. Lindsey Vonn è diventata, nel corso della sua carriera, un’icona dello sci alpino. E’ la sciatrice più vincente della storia. L’atleta statunitense ha appena ricevuto, a Oviedo, il premio "Principessa delle Asturie" per lo sport.

Cinzia Rizzi, euronews: “Che significato ha per te questo premio, tra tutti i premi che hai ricevuto durante la tua carriera?”

Lindsey Vonn, Campionessa Olimpica e Mondiale di sci: “Forse questo premio è quello più rappresentativo. Sento che rappresenta molto di me, come persona. E non mi riferisco solo allo sport, ma per quello che sto facendo, con la mia Fondazione, per aiutare a costruire un futuro migliore. Quindi è molto significativo e di grande impatto, così come essere, qui, insieme ad altri vincitori, tutte persone che stanno facendo cose incredibili per il mondo e per il futuro; è davvero un onore.”

euronews: “Lo scorso febbraio hai annunciato il tuo ritiro. Durante la tua scalata verso il successo, hai affrontato molti ostacoli, subendo anche molti infortuni. Troppi. Quando hai annunciato il tuo ritiro, hai detto "il mio corpo mi sta urlando di fermarmi". Quanto è dura ora essere fuori dalla competizione?”

20 ANNI DI CARRIERA: TRA DOLORI E GRANDI VITTORIE

Lindsey Vonn: "Sapevo che prima o poi sarebbe arrivato il momento, ma quando è successo, è stato difficile. Ho fatto questo per tutta la mia vita, sono stata un’atleta professionista per 20 anni, sono molto orgogliosa di ciò che ho realizzato nella mia carriera. Ma ho avuto troppi infortuni, e mi sono resa conto che c'è anche una vita oltre lo sci. Ci sono molte opportunità ora, devo solo trovare un nuovo percorso e una nuova passione e non vedo l'ora di iniziare questa avventura.”

euronews: "Ti sei pentita di questa decisione?”

Lindsey Vonn: “Non avevo davvero altra scelta. Il mio corpo mi ha detto che era abbastanza, così. Sono pazza, ok, ma non lo sono così tanto da continuare. Conosco i miei limiti, e sicuramente li ho raggiunti, quindi era tempo di guardare oltre.”

UN GRANDE RIMPIANTO: IL RECORD IN COPPA DEL MONDO

euronews: "Qual è il tuo più grande rimpianto, qualcosa che non sei riuscita a raggiungere e che invece desideravi?”

Lindsey Vonn: "Il mio più grande rimpianto è stato quello di non battere il record di vittorie in Coppa del Mondo. Ingemar Stenmark ha 86 vittorie, io 82. Ma bisogna anche guardare le cose sotto un’altra prospettiva. Certo, puoi guardare al passato e dire: "Cosa sarebbe successo se....?" Ma se continui a farti domande simili, alla fine impazzisci.”

euronews: "E sul fatto che ti hanno negato di gareggiare con gli uomini?”

Lindsey Vonn: “Penso sia stata probabilmente una delle cose più frustranti, oltre a non aver battuto il record di Stenmark. Sai, volevo davvero competere con gli uomini, perché sono più veloci delle donne e volevo migliorare me stessa. Non era, per me, una sfida uomini contro donne, lo volevo perché, semplicemente gli uomini sono più forti, e io volevo gareggiare contro i migliori.”

euronews: "Qual è il ricordo più bello della tua incredibile carriera?”

Lindsey Vonn: “Credo che il ricordo più bello della mia carriera sia stato vincere le Olimpiadi nel 2010. Perché è stato qualcosa che andava oltre le Olimpiadi, almeno per me. Era una vittoria per la mia famiglia. Loro si sono sacrificati tanto per permettermi di essere lì. Quella vittoria è stata per tutti noi.”

euronews: "Cosa pensi di aver lasciato in eredità allo sci alpino e allo sport in generale?”

Lindsey Vonn: “Spero di lasciare in eredità qualcosa che va oltre il fatto di essere una sciatrice. Sai ... nella mia carriera ci sono state molte persone che erano scettiche nei miei confronti. Mi piace espormi con i media, cosa che ritengo utile per lo sport. Sono molto aperta e onesta, non sono un tipo tradizionale. Puoi essere te stessa, femminile, restando un'atleta. Puoi essere tutte queste cose allo stesso tempo.”

euronews: “Dal tuo punto di vista, come è cambiato lo sci alpino femminile nel corso degli anni?”

LO SCI FEMMINILE E' SEMPRE PIÙ FORTE

Lindsey Vonn: “Le gare di sci femminile sono cambiate molto, nel corso de carriera. Sai, era tutto più contenuto, per così dire, quando ho iniziato, e quando mi sono ritirata, lo sci femminile era, addirittura, più seguito di quello maschile. E’ incredibile, sono stati fatti enormi progressi.”

euronews: “Parlando di un argomento delicato, come il divario salariale tra uomini e donne nello sport, possiamo dire che lo sci è uno dei pochi sport che assegnano lo stesso premio in denaro sia agli uomini che alle donne. Certo c'è ancora molta strada da fare nello sport, più in generale. Quale pensi possa essere la soluzione?”

Lindsey Vonn: “Condividere le entrate della pubblicità con gli atleti sarebbe un’idea interessante. Se guardiamo al calcio femminile, ci sono stati molti più spettatori rispetto ai Mondiali maschili. Ma nessuna delle donne ha visto gli stessi soldi rispetto ai colleghi uomini. O forse, solo due o tre componenti della squadra. Penso sia necessario condividere ciò che le altre società guadagnano grazie agli atleti. E inoltre questo li farebbe sentire più partecipi, migliorando anche lo sport, e facendoli sentire più uniti.”

NUOVE STELLE AI CANCELLETTI

euronews: “Questa nuova stagione di Coppa del Mondo sarà la prima senza due leggende al cancelletto di partenza.”

Lindsey Vonn: "Tre, a dire il vero: Aksel Lund Svindal e Marcel Hirscher, E me, ovviamente.”

euronews: "Sì, è vero: tre in realtà. Quindi come andrà?”

Lindsey Vonn: “Penso che vedremo nascere nuove stelle. Sai ogni anno ci sono nuove atlete sul podio. L'anno scorso, ad esempio, c'era Alice Robinson, la sciatrice neo-zelandese, finita sul podio a soli 16 anni. Quindi c'è sempre qualche faccia nuova. E poi penso che Mikaela Shiffrin sarà la grande favorita in questa Coppa del Mondo. E’ stupenda ed è americana! Spero che continui ad avere successo, ma sarà interessante vedere anche altre donne e uomini finire sotto la luce dei riflettori.”

euronews: “Pensi che la Shiffrin possa superarti, vincendo più di 82 gare?”

Lindsey Vonn: "Sì, assolutamente. Ha 24 anni e ha già 60 vittorie, quindi l'unica cosa a cui deve pensare ora è restare in ottima forma. Questo è stato il mio problema, durante la mia carriera, quindi ... Le gare di sci, purtroppo, sono molto impegnative, e le cose possono cambiare molto velocemente. Ma credo che riuscirà a farcela facilmente e dovrebbe anche battere il record di Ingemar Stenmark."

IL FUTURO E'....ROSA..

euronews: “Tornando alla tua vita, dopo il ritiro, cosa hai fatto in questi mesi?”

Lindsey Vonn: “Molte cose! Sto lavorando per finire la mia autobiografia, sto per lanciare la mia linea di prodotti di bellezza e sto producendo un film. Ci sono molte cose in divenire... sono anche fidanzata, quindi sto cercando di pianificare un matrimonio. Cercando ... Non so nemmeno quando ci sposeremo o dove ci sposeremo. Ma è un momento molto esaltante. Alcuni giorni mi manca sciare, alcuni giorni mi sento un po' persa, ma in generale sto attraversando un buon periodo e non vedo l'ora di cogliere tutte le nuove opportunità che mi si presenteranno.”

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.