ULTIM'ORA

Polonia al voto con il nodo dell'inquinamento

Polonia al voto con il nodo dell'inquinamento
Dimensioni di testo Aa Aa

La Polonia è pronta per le elezioni parlamentari, ma tra i nodi da sciogliere c'è quello del forte inquinamento. Il Paese utilizza più carbone di qualsiasi altro paese dell'Unione Europea. Circa l'80% dell'elettricità è generata da impianti di combustione altamente inquinanti. A giugno, la Polonia è stata una delle tre nazioni dell'Unione a porre il veto sul tentativo di ridurre le emissioni nette di carbonio a zero.

ALEKSANDER SNIEGOCKI: PROGETTISTA WISE EUROPE "Qui hai il controllo statale e un governo che pensa all'impatto sociopolitico ma ora anche e soprattutto alle elezioni".

Due settimane fa, in vista del voto, il Primo Ministro polacco ha aperto la prima nuova miniera del paese dopo 25 anni. L'attuale partito al potere afferma che potrebbe essere necessario aprirne ancora di più. Ha presentato piani per impedire alle comunità e alle autorità locali di avere voce in capitolo.

OLIVER WHITFIELD-MIOCIC, EURONEWS "Il governo afferma che sono necessarie nuove leggi in modo che si possa estrarre carbone quando il paese ne ha bisogno. I politici voteranno sulla proposta di legge solo due giorni dopo le elezioni. I critici sostengono che il disegno di legge dei membri privati sia stato avallato senza un adeguato controllo. "

Tutto questo ha fatto arrabbiare il neonato Partito Verde che, ovviamente, vuole che la legge non venga votata e quindi messa da parte

URSZULA SARA ZIELIŃSKA: PARTITO VERDE “Questo disegno di legge sarà uno dei primi progetti al vaglio del nuovo Parlamento. Noi siamo contro e vorremmo riportare il dibattito ad una vera consultazione pubblica trasparente e riportare un processo legislativo di buona qualità piuttosto che questo passaggio dall'oggi al domani ”.

Le proteste dei cambiamenti climatici stanno diventando più frequenti in Polonia con l'aumentare della preoccupazione delle persone. Nonostante diversi tentativi, il Partito Verde non ha mai avuto un politico eletto in Parlamento. Cosa che spera possa accadere già da domenica alle urne.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.