ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Difficile audizione al Parlamento europeo per Sylvie Goulard

euronews_icons_loading
Difficile audizione al Parlamento europeo per Sylvie Goulard
Diritti d'autore  REUTERS/Francois Walschaerts
Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissaria designata per il Mercato interno dlel'UE, la francese Sylvie Goulard, è stata messa sotto torchio dagli eurodeputati in audizione al Parlamento europeo. Ha dovuto dare spiegazioni sull'indagine amministrativa relativa a un suo ex assistente parlamentare. Goulard ha insistito sul "rispetto del principio di presunzione di innocenza, che è una libertà fondamentale".

Sylvie Goulard :Sono pulita! Ho rispettato la decisione del Segretariato generale di questo Parlamento, mi sento molto serena e fiduciosa perché vi ho detto che non sono stata messa sotto inchiesta. Naturalmente qualora ci sia una decisione di giustizia la rispetterò e soprattutto chiedo a tutti un grandissimo rispetto per la presunzione di innocenza.

Il suo stipendio per un think tank americano era di 10 mila euro

Goulard ha anche dovuto spiegare il suo ruolo di consulente in un think tank americano quando era deputata. "Questa attività era legale", lo ha ricodato spiegando che tutto è stato chiarito. L'attacco è più di natura etico-morale. I parlamentari l'accusano di essere stata pagata a peso d'oro (oltre 10.000 euro al mese). Resta da vedere se queste spiegazioni saranno sufficienti per convincere i parlamentari e darle la fiducia.