ULTIM'ORA

Iran-USA, continua lo scontro infinito sulle sanzioni

Iran-USA, continua lo scontro infinito sulle sanzioni
Dimensioni di testo Aa Aa

Lo scontro fra Stati Uniti e Iran non conosce tregua in merito alle sanzioni imposte dalla Casa Bianca. E la giornata ha prodotto continui botta e risposta fra i due leader. Il presidente iraniano Rouhani conferma la disponibilità del suo Paese a riaprire il negoziato sull'accordo nucleare. La condizione però è che gli Stati Uniti revochino le sanzioni economiche unilaterali che hanno imposto all'Iran.

"La cancelliera tedesca, il primo ministro britannico e il presidente francese erano li. Hanno tutti insistito su un incontro tra i 5 paesi l'Iran e l'America inclusa, hanno detto che gli USA avrebbero tolto le sanzioni." Una proposta che però non sarebbe avvenuta in modo accettabile secondo Rouhani.

Queste dichiarazioni sono state però smentite dalla missione iraniana all'Onu in una nota, nota che tuttavia cambia solo l'ordine della parole ma non il significato.

Nel frattempo Trump in un twit ribadisce che non ha nessuna intenzione di togliere le sanzioni.

E' la cosiddetta politica della "Massima Pressione". Lo "slogan" inventato dall'amministrazione Trump proprio per definire la politica di sanzioni economiche messa in atto contro Tehran aumentate tra l'altro dallo stesso Trump con un ordine dello scorso 18 settembre.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.