Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Italia: Conte scioglie la riserva e fa i nomi della squadra che lo affiancherà

Italia: Conte scioglie la riserva e fa i nomi della squadra che lo affiancherà
Diritti d'autore
REUTERS/Ciro de Luca
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Nasce il Conte-2 e con esso la nuova squadra di Governo, dopo che il premier incaricato Giuseppe Conte ha sciolto la riserva al capo dello Stato Sergio Mattarella stamattina salendo al Quirinale. Vicino al premier siederà Riccardo Fraccaro come sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. ma ecco gli altri nomi fra voci sussurrate e sottolineate all'ultimo momento e attese mal riposte:

  • Luciana Lamorgese all’Interno;

  • Roberto Gualtieri all’Economia;

  • Luigi Di Maio agli Esteri. Poi ancora:

  • Nunzia Catalfo al Lavoro;

  • Dario Franceschini alla Cultura;

  • Francesco Boccia agli Affari regionali.;

  • Vincenzo Spadafora, che ha tessuto tutto il passaggio con la nuova alleanza, allo Sport;
  • Alfonso Bonafede che resta alla Giustizia;
  • Lorenzo Guerini alla Difesa;
  • Stefano Patuanelli allo Sviluppo;
  • Teresa Bellanova alle Politiche agricole;

  • Anche Sergio Costa resta: all’Ambiente;

  • Paola De Micheli alle Infrastrutture;

  • Lorenzo Fioramonti all’Istruzione;

  • Roberto Speranza alla Salute;

  • Federico D’Incà ai Rapporti con il Parlamento;

  • Paola Pisano all’Innovazione tecnologica;

  • Fabiano Dadone alla Pubblica Amministrazione;

  • Giuseppe Provenzano al Sud;

  • Elena Bonetti alle Pari Opportunità;

  • Enzo Amendola agli Affari Europei;

"Forti di un programma che guarda al futuro dedicheremo le nostre migliori energie, le nostre competenze la nostra passione a rendere l'Italia migliore nell' interesse di tutti i cittadini". Conclude così l'incontro con i cronisti il premier uscente ed entrante, e infine confermato, dopo la lettura della lista.

Lunedì 9 settembre il presidente del Consiglio sarà alla Camera per chiedere la fiducia.