Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Eurogol: sorprese Famalicão, Alanyaspor, Vitesse e Lipsia

Eurogol: sorprese Famalicão, Alanyaspor, Vitesse e Lipsia
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Portogallo: la "matricola terribile"

È ancora troppo presto per parlare di rivelazione, ma sicuramente vedere il piccolo neopromosso Famalicão in testa al campionato portoghese fa un certo effetto.
Con un pareggio e tre successi, compresa la vittoria per 3-2 sul campo dell'Aves, la "matricola terribile" si è assicurata il primo posto (10 punti) almeno per due settimane - ora c'è la sosta per gli impegni delle Nazionali nelle qualificazioni europee - a discapito delle big Benfica e Porto che inseguono a 9 punti.

Germania: scatto del Lipsia

Molto meno sorpresa è quella del RB Lipsia in Bundesliga, visto che la squadra tedesca è qualificata per i gironi di Champions League. Tuttavia, è l'unica squadra a punteggio pieno dopo tre giornate: nell'ultimo turno ha espugnato il campo del Borussia Monchengladbach per 3-1, grazie ad una tripletta di Timo Werner.
Inseguono Wolfsburg, Bayer Leverkusen e Bayern con 7 punti.
Per i bavaresi, un tennistico 6-1 ai danni del fanalino di coda Mainz (in gol anche l'ex interista Perisic).

REUTERS/Michael Dalder
Alphonso Davis festeggia il suo gol in Bayern-Mainz 6-1.REUTERS/Michael Dalder

Inghilterra: Liverpool imprendibile?

A punteggio pieno anche il Liverpool, dopo 4 partite in Premier League e il 3-0 di Burnley dell'ultimo week-end.
Regge solo il Manchester City, a quota 10 punti: protagonista è il "top scorer" Aguero, autore già di sei reti.
Molto positivo l'inizio di stagione del Leicester (8 punti, ancora imbattuto) e del Crystal Palace, che ha 7 punti proprio come l'Arsenal
In ritardo Chelsea, Tottenham e Manchester United, ferme a 5 punti.
Ultimo in classifica l'Watford, con un solo punticino.

Reuters/Carl Recine
Gol di Firmino per il Liverpool (per una volta in maglia nera): lo festeggiano Fabinho, Manè e Salah.Reuters/Carl Recine

Spagna: Real e Barcellona in ritardo

Tre partite e tre vittorie per l'Atletico Madrid, nella Liga spagnola.
Fatica a vincere 3-2 con l'Eibar (un gol anche per Joao Felix), ma la squadra di Simeone allunga a +2 su Athletic Bilbao e Siviglia.
Solo 5 punti per il Real Madrid e appena 4 per il Barcellona, entrambe fermate sul 2-2 a Villarreal e Osasuna.

REUTERS/Javier Barbancho
Diego Costa e Koke festeggiano la vittoria dell'Atletico Madrid sull'Eibar.REUTERS/Javier Barbancho

Francia: PSG già primo

Nella Ligue 1 francese, dopo un inizio balbettante di stagione il Paris Saint-Germain è già tornato in testa, con 9 punti, insieme alle sorprendenti Rennes, Nizza e Angers.
Si inceppa il Lione (un punto nelle ultime due partite), risale il Marsiglia (finalmente in gol l'argentino Benedetto!) - entrambe hanno 7 punti -, in crisi Saint-Etienne (4 punti) e Monaco (2 punti).
Zero punti per il Digione.

REUTERS/Philippe Laurenson
Si sblocca l'argentino Dario Benedetto e regala la vittoria al Marsiglia (1-0) sul Saint-Etienne.REUTERS/Philippe Laurenson

Italia: Juve, Inter e Toro a braccetto

In Italia, dopo lo spettacolare 4-3 tra Juventus e Napoli, l'avversario più accreditato per mettere i bastoni fra le ruote degli 8 volte campioni d'Italia consecutivi è l'Inter dell'ex Antonio Conte: vince 2-1 a fatica a Cagliari (ancora in gol Lukaku), ma resta a punteggio pieno dopo due partite.
6 punti anche per il Torino, che espugna il terreno dell'Atalanta, pronta al debutto in Champions.
Da segnalare la tripletta del redivivo Mimmo Berardi in Sassuolo-Sampdoria 4-1.
Ancora al palo Fiorentina, Spal, Lecce, Cagliari e Sampdoria.

REUTERS/Massimo Pinca
La disperazione di Koulibaly per il suo autogol, sotto gli occhi di Cristiano Ronaldo e De Ligt.REUTERS/Massimo Pinca

Scozia: è sempre Celtic

In Scozia è stata la giornata dell'"Old Firm", il leggendario derby di Glasgow. Ancora una volta l'ha spuntata il Celtic, 2-0 sui Rangers.
Con questo successo, i "Bhoys" restano in testa a punteggio pieno, con 12 punti in 4 partite.

Action Images via Reuters/Lee Smith
Jonny Hayes segna il gol del 2-0 per il Celtic.Action Images via Reuters/Lee Smith

Olanda: il Vitesse mette la freccia

Nella Eredivisie olandese, l'Ajax campione e il PSV debbono lasciare la gloria e il primo posto al Vitesse Arnhem, vittorioso per 2-1 nella quinta giornata sull'AZ Alkmaar.
Vitesse 11 punti, Ajax e PSV 10, Feyenoord staccato a quota 6.

Esultano i giocatori del Vitesse.

Belgio: Anderlecht in crisi (ma in ripresa)

Dopo 6 turni, lo Standard Liegi rimane in testa alla classifica nonostante la sconfitta dell'ultima giornata (1-0) sul campo dell'Anderlecht. Per i bianco-malva di Vincent Kompany (giocatore e vice-allenatore) è la prima vittoria della stagione, dopo due pareggi e tre sconfitte. Rimangono in scia, Bruges, Malines e Mouscon. Più indietro il Genk campione, orfano dell'allenatore-scudetto Philippe Clement, passato al Bruges.

Turchia: vola l'Alanyaspor

In Turchia, dopo tre partite, a punteggio pieno resta solo l'Alanyaspor, con 9 punti. A 7 inseguono Denizlispor e Fenerbahçe. Solo 4 punti per il Galatasaray, però corso subito ai ripari con l'acquisto di Radamel Falcao.

Russia: campionato equilibrato

Già 8 partite disputate e massimo equilibrio nel campionato russo.
Tre squadre in testa: Krasnodar, Zenit San Pietroburgo (vittoria 1-0 nel big match sul campo dello Spartak, gol di Zhirkov) e Rostov con 17 punti, CSKA a 16, Lokomotiv Mosca e Spartak Mosca - le altre grandi di Russia - a quota 14. Più indietro Rubin Kazan e Dynamo Mosca.

Svizzera: sorpasso Basilea

Alla 6.giornata, il Basilea batte 2-1 il Lugano e scavalca in classifica lo Young Boys, fermato sul 2-2 a Lucerna. Basilea 15 punti, Young Boys 14, Sion 13.
Chiudono Lugano e Neuchatel con 4 punti.