Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Ponte Morandi, breve cronologia del disastro

Ponte Morandi, breve cronologia del disastro
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Ore 11:36 del 14 agosto 2018. Sotto un temporale crolla una porzione da 250 metri di ponte Morandi a Genova, il viadotto autostradale che univa la A7 con la A10.

La pila numero 9 si sbriciola. 43 automobilisti muoiono trascinati nel vuoto. Genova e la Liguria sono spezzate in due. Si apre una falla nel raccordo che salda la costa tirrenica italiana al nordovest anche europeo.

Gli sfollati del Morandi

Oltre ai morti, i feriti la tragedia blocca la viabilità urbana, ferroviaria, autostradale di Genova e impone a 566 residenti degli edifici posti sotto la pila 10 di dover abbandonare la propria abitazione. Il 15 agosto il governo dichiara lo stato di emergenza per Genova e nomina il governatore della Liguria, Giovanni Toti, commissario straordinario.

Il 18 agosto è il giorno del lutto nazionale. Vengono celebrati i funerali di Stato per le vittime. 9.000 persone partecipano alle esequie.

La demolizione e gli indagati

La demolizione definitiva del ponte Morandi pretenderà un anno. Intanto vengono anche indagati i responsabili della tragedia: 73 tra persone fisiche e società. Tra loro vertici di Aspi, Spea, funzionari del Mit e non solo. La dimensione del disastro spinge il Governo alla revisione del sistema delle concessioni da parte dello Stato. Si prefigura la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia. Un rapporto del ministero dei trasporti farà sapere che il concessionario di Autostrade ha investito pochissimo nella manutenzione, «440mila euro dal 2005 al 2018» mentre nella fase pre-privatizzazione la spesa media era di «1,3 milioni l’anno».

Il progetto di Renzo Piano

Col nuovo ponte, ideato da Renzo Piano, i 1067 i metri della `travata´ continua saranno un impalcato d'acciaio; nel 2020 l'opera dovrà essere completata. Ma la caduta del governo italiano rallenterà questa tabella di marcia?